Aloe Vera controindicazioni, proprietà e benefici

di Cinzia Iannaccio

Chi non conosce le proprietà dell’aloe vera per ammorbidire la pelle e curarne alcune malattie? Questo rimedio naturale è usato infatti da secoli con tali scopi, ma non solo: nella medicina tradizionale e popolare è stato utilizzato anche per contrastare la stitichezza. Oggi l’attenzione nei confronti dell’Aloe si è fatta maggiore perché le sue proprietà antinfiammatorie potrebbero avere un nesso con la prevenzione di alcuni tumori, anche se di contro alcuni studi evidenziano che possa essere responsabile di alcune forme di cancro colonrettale! Cosa c’è di vero in tutto ciò? Come orientarsi?

controindicazioni benefici aloe vera

Usi e benefici dell’aloe vera

Alcuni studi hanno dimostrato come il gel di aloe utilizzato per via topica possa essere efficace (come da tradizione popolare) nella cura della psoriasi, della seborrea, di lievi ustioni ed abrasioni della pelle, ma anche della forfora e di lesioni cutanee dovute ad herpes genitale negli uomini.

C’è anche una forte evidenza che il succo di aloe (chiamato anche lattice) preso per via orale (da bere) sia un potente lassativo: non a caso alcuni anni fa negli Stati Uniti fu venduto come farmaco da banco contro la costipazione (cosa che la FDA ha poi bloccato per mancanza di studi certi sulla sicurezza).

L’Aloe vera gel assunta per via orale sembra inoltre utile per le persone affette da diabete in quanto capace di abbassare i livelli di glicemia nel sangue. Bere aloe vera aiuta inoltre a regolarizzare il colesterolo.

Questo rimedio naturale è stato indagato scientificamente anche per numerose altre presunte proprietà terapeutiche, ma i risultati non sono ancora chiari.

Dosaggio

Come e quanta aloe vera bisognerebbe usare o assumere? Dipende chiaramente dallo scopo! Creme e gel con aloe vera variano in dosaggio: alcuni preparati per le ustioni ne contengono solo lo 0,5%, mentre altri per la psoriasi fino al 70%. Per la stitichezza si utilizzano in genere 100-200 mg di succo di aloe vera al giorno o 50 mg di estratto in integratore a compresse. Per il diabete basterebbe un cucchiaino di gel al giorno. Ogni caso è comunque a se, ma i dosaggi poco si discostano da questi. E’ importante assumere aloe vera dopo aver parlato con il proprio medico curante perché dosi troppo alte possono essere pericolose ed in generale perché può avere controindicazioni.

Rischi e controindicazioni dell’aloe vera

I ricercatori mettono in guardia contro l’uso cronico di aloe vera; tuttavia, se il prodotto è privo di aloe aloina – un estratto della pianta che è stato trovato come causa di tumore colon rettale nei topi di laboratorio – risulta un ottimo rimedio topico contro le scottature e da bere sotto forma di succo. (L’Aloina si trova tra l’anta esterna della pianta e la parte appiccicosa dentro).

Tra gli effetti collaterali si può avere irritazione della pelle in caso di applicazione topica, mentre per quella orale (data la proprietà lassativa) si potrebbero manifestare diarrea e dolori addominali. Inoltre l’aloe può letteralmente “macchiare” il colon e quindi complicare la visibilità in una colonscopia: chi deve sottoporsi a questo esame deve astenersi dall’assumere tale rimedio naturale almeno un mese prima.

Le persone allergiche ad aglio, cipolle e tulipani hanno maggiori probabilità di essere allergici all’ aloe. Alte dosi di aloe orale sono pericolosi. Non prendere aloe per via orale in caso di problemi intestinali, malattie cardiache, renali, emorroidi, problemi o squilibri elettrolitici.

Se si prende qualche farmaco regolarmente, parlare con il medico prima di assumere integratori di aloe vera. Questo rimedio naturale potrebbe interagire con altri farmaci ed integratori per curare diabete, malattie cardiovascolari, lassativi, steroidi e radice di liquirizia.

Infine, data la mancanza di prove circa la loro sicurezza, gli integratori di aloe vera non devono essere utilizzati in bambini e donne in gravidanza o allattamento.

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su argomenti similari:

Tè verde, proprietà benefiche, tra miti e realtà

Melograno, proprietà benefiche e controindicazioni

Bacche di Goji, proprietà benefiche e controindicazioni

Proprietà terapeutiche dei mirtilli, tutta la verità

Le proprietà benefiche del mirtillo nero

 

Fonte: Web MD

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>