Spirulina, benefici, effetti collaterali e dosi

di Cinzia Iannaccio

Alcune tipologie di alghe sono considerate come super food. Tra queste troviamo sicuramente l’alga spirulina che si utilizza già in cosmetici e sotto forma di integratore alimentare per i suoi preziosi benefici. Ma quali sono? Ed è veramente efficace? Ecco cosa occorre sapere al riguardo anche in relazione alle dosi e ad eventuali effetti collaterali e controindicazioni.

spirulina benefici effetti collaterali dosi

Alga Spirulina a cosa serve

L’alga spirulina è ricca di di proteine, vitamina B e ferro. Viene spesso utilizzata come integratore nelle diete dimagranti, ma anche in caso di diabete, stress, febbre da fieno, disturbo da deficit di attenzione-iperattività (ADHD), stanchezza, ansia, depressione, sindrome premestruale (PMS) e altri problemi di salute delle donne. Alcune persone assumono questa alga per il trattamento delle escrescenze precancerose all’interno della bocca, per stimolare il sistema immunitario, migliorare la memoria, aumentare ed accelerare il metabolismo. La Spirulina è inoltre utilizzata per abbassare il colesterolo e dunque per prevenire le malattie cardiache, per guarire più rapidamente le ferite e per migliorare la digestione e la salute dell’intestino.

 

L’alga spirulina funziona per dimagrire?

Non esistono abbastanza studi scientifici che dimostrino efficacia in tal senso. Anzi, si ritiene che il suo consumo sia inefficace per lo scopo di perdere peso.

 

Benefici

Al contrario sono stati documentati benefici per le seguenti patologie:

  • Allergie. Le prime ricerche dimostrano come l’assunzione di 2 grammi di questa alga per via orale una volta al giorno per 6 mesi allevia i sintomi di allergia negli adulti.
  • Avvelenamento da arsenico. L’assunzione di una combinazione di algha e zinco per via orale due volte al giorno per 12 settimane riduce i livelli di arsenico ed i suoi effetti sulla pelle in persone che vivono in aree con alti livelli di arsenico nell’acqua potabile.
  • ADHD. Uno studio ha dimostrato un miglioramento dei sintomi in seguito all’assunzione della spirulina in concomitanza con altre sostanze naturali come la peonia, ashwagandha, Centella asiatica, brahmi, e melissa.
  • Diabete. Un primo studio dimostra un abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue.
  • Sintomi della menopausa. Un primo studio dimostra che l’assunzione di 1,6 grammi di un integratore di Spirulina per via orale al giorno per 8 settimane riduce l’ansia e la depressione nelle donne in menopausa.
  • Ulcere della bocca precancerose (leucoplachia orale). I primi risultati della ricerca dimostrano che l’assunzione 1 grammo di spirulina (fusiformis Spirulina) al giorno per bocca per 12 mesi riduce tale condizione in persone che masticano tabacco.
  • Colesterolo alto. Le prime ricerche dimostrano una certa efficacia nell’abbassare i livelli di colesterolo in persone che li hanno leggermente alti.

 

Benefici dubbi

Per le seguenti condizioni di salute invece i risultati delle ricerche scientifiche sono contraddittori o non abbastanza certi in termini di efficacia e necessitano di ulteriori approfondimenti:

  • Epatite C. Uno studio dimostra miglioramenti della funzionalità epatica in seguito all’assunzione di spirulina, mentre un altro ne evidenzia peggioramenti.
  • La sindrome premestruale (PMS)
  • Sistema immunitario
  • Ansia
  • Depressione
  • Memoria
  • Energia
  • Guarigione delle ferite
  • Digestione
  • Come fonte di proteine ​​alimentari, vitamina B12, e ferro.

Effetti collaterali e controindicazioni

Le alghe da assumere devono avere origini controllate: in natura possono infatti essere fortemente comtaminate da batteri e metalli pesanti risultando così pericolose per l’organismo umano. Tra gli effetti collaterali dovuti ad una intossicazione di questo tipo troviamo:

  • Danni al fegato
  • Mal di stomaco
  • Nausea
  • Vomito
  • Debolezza
  • Sete
  • Tachicardia
  • Shock e morte.

Come tutti i prodotti naturali e gli integratori, anche le alghe andrebbero assunte solo dopo averne parlato con il proprio medico curante. Sono sconsigliate in gravidanza ed allattamento perché non ci sono studi scientifici che garantiscano la loro sicurezza.
Poiché l’alga spirulina sembra stimolare il sistema immunitario, la sua assunzione è controindicata in persone affette da malattie autoimmuni come la sclerosi multipla (SM), il lupus (lupus eritematoso sistemico, LES), artrite reumatoide (RA), pemfigo volgare (una malattia della pelle), ecc.

Infine va evitata in caso di fenilchetonuria in quanto contiene fenilalanina chimica che può peggiorare i sintomi di tale patologia.
Al contempo gli integratori di alga spirulina sono sconsigliati a causa di interazione negativa in caso di assunzione di farmaci immunosoppressori (compresi i cortisonici)

 

Dosi

La dose appropriata di alga spirulina dipende da diversi fattori quali l’età di chi la assume, la salute, e l’eventuale presenza di malattie. Soprattutto dipende dallo scopo per cui la si assume. Al momento comunque non esistono dosi standard che possano dirsi benevole e sicure (o inefficaci / pericolose), per cui è sempre meglio affidarsi ai consigli del proprio medico anche per l’assunzione di questo integratore alimentare.

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Tè verde, proprietà benefiche, tra miti e realtà

Melograno, proprietà benefiche e controindicazioni

Bacche di Goji, proprietà benefiche e controindicazioni

Proprietà terapeutiche dei mirtilli, tutta la verità

Le proprietà benefiche del mirtillo nero

Nergi, baby-kiwi, proprietà benefiche e nutritive

 

 

Fonte WebMd

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>