Trigliceridi alti, cause, sintomi e cosa fare

di Cinzia Iannaccio

I trigliceridi sono un tipo di grasso (lipidi) pesenti fisiologicamente nel sangue ed utili all’organismo per produrre energia. Livelli di trigliceridi alti però possono essere troppo pericolosi in quanto aumentano il rischio di malattie cardiache gravi, oltre al fatto che possono essere il sintomo di una sindrome metabolica correlata a diabete ed ictus. Ma come ce ne possiamo accorgere? Quali sono i sintomi? E le cause? Tutta colpa della dieta?

trigliceridi alti cause sintomi cosa fare


Trigliceridi, alti, bassi o normali?

Basta un esame del sangue per misurare i trigliceridi nel sangue, analisi che è sempre opportuno affiancare a quella del colesterolo e della glicemia. Questi di seguito i valori da tenere presente:

  • Trigliceridi normali: inferiore a 150 milligrammi per decilitro (mg / dL)
  • Trigliceridi alti borderline rischio basso: 150-199 mg/dl
  • Trigliceridi alti, rischio alto: 200-499 mg/dl
  • Trigliceridi altissimi, rischio molto alto: 500 mg/dl o superiore.

 

Quali sono le cause trigliceridi alti?

Alti livelli di trigliceridi sono di solito provocati da altre condizioni di salute, come ad esempio:

  • Obesità
  • Diabete non controllato
  • Ipotiroidismo
  • Malattia renale
  • Alimentazione grassa e/o ricca di carboidrati e/o ipercalorica rispetto all’effettiva attività motoria
  • Abuso di alcol

Anche alcuni medicinali possono interferire con i livelli di trigliceridi nel sangue. Questi farmaci comprendono:

  • Steroidi
  • Tamoxifene
  • Beta-bloccanti
  • Diuretici
  • Estrogeni
  • Pillola anticoncezionale

In alcuni casi, i trigliceridi alti possono anche essere provocati da una predisposizione familiare (dislipidemia ereditaria)

Raramente alti livelli di trigliceridi si verificano da soli: sono di solito associati ad altre condizioni, in particolare alla sindrome metabolica che consiste in un insieme di problemi medici che aumentano il rischio di infarto, ictus e diabete. In questo caso oltre ai trigliceridi alti troviamo:

 

Quali sono i sintomi dei trigliceridi alti?

Alti livelli di trigliceridi nel sangue di solito non causano sintomi. Ma se dipendono da una condizione genetica, si possono vedere accumulati sotto pelle: in questo caso si parla di xantomi.

 

Come abbassare i trigliceridi alti?

Per abbassare i trigliceridi alti possono bastare alcuni piccoli cambiamenti nello stile di vita, a partire dalla dieta.

• Limitare i grassi e gli zuccheri nell’alimentazione
• Perdere peso
• Essere più attivi
• Smettere di fumare
• Limitare il consumo di alcol

E ‘anche importante curare il diabete e l’ipertensione se si dispone di trigliceridi alti. Laddove tutto ciò non bastasse il medico potrebbe prescrivere una terapia farmacologica adeguata.
Di solito, il focus della terapia è quello di abbassare i livelli elevati di colesterolo “cattivo” (LDL), prima di affrontare elevati livelli di trigliceridi.

Farmaci per curare il colesterolo alto includono:
• Niacina
• I fibrati
• Le statine
• Supplementi di acidi grassi Omega-3

Se il medico prescrive farmaci per abbassare i trigliceridi, è particolarmente importante attenersi alle indicazioni per la loro assunzione, oltre che ovviamente a continuare a migliorare il proprio stile di vita.

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Il ruolo dei trigliceridi nelle malattie cardiache

Frutta secca per ridurre colesterolo e trigliceridi

Colesterolo alto e trigliceridi, pericolosi per il cuore?

Mangiare pesce tutti i giorni riduce il rischio di sindrome metabolica

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>