Esercizio fisico sostenuto ed artrite

di Luca Bruno

Questo il risultato di uno studio condotto da ricercatori americani dell'Università della California, che hanno valutato l'impatto..

artrite

Uomini e donne di mezza età possono aumentare il rischio di artriti se esagerano con l’esercizio fisico.

Questo il risultato di uno studio condotto da ricercatori americani dell’Università della California, che hanno valutato l’impatto di esercizi fisici sostenuti e continuati su oltre 200 persone di età media compresa tra i 45 ed i 55 anni, e di peso nella norma. Secondo i dati forniti, maggiore è il ritmo e la durata degli sforzi fisici, maggiori sono i rischi di danni, soprattutto al ginocchio.

Ciò però non accade con qualunque tipo di sforzo: sembra infatti che mentre camminare e correre sono attività che aumentano i fattori di rischio, nuotare ed andare in bicicletta non solo sviluppano meno rischi del genere ma anzi svolgano un’azione preventiva all’insorgere del male.


In base ad un questionario che consentisse di elaborare la quantità di esercizio fisico svolta dalle persone coinvolte nella ricerca, queste sono state suddivise in tre categorie, basso medio ed alto regime di attività fisiche.

Per alto regime, i ricercatori intendevano diverse ore trascorse alla settimana in attività fisiche, sport, camminate, giardinaggio ed altri lavori domestici impegnativi.

I partecipanti sono stati in seguito sottoposti alla risonanza magnetica del ginocchio, alla ricerca di in cerca di lesioni o altre anomalie nelle cartilagini e nei legamenti.

I danni rilevati erano associabili, secondo i ricercatori, ai livelli di attività fisica, indipendentemente da età e sesso.

Secondo i ricercatori i dati suggeriscono che le persone con più elevati livelli di attività fisica possono essere maggiormente a rischio di sviluppare anomalie del ginocchio e di conseguenza a più alto rischio di sviluppare l’artrosi.

I risultati dello studio sono stati commentati da diversi esperti che lavorano nel campo delle artrosi, l’Arthritis Reseach Campaign e l’Arthritis Care, secondo i quali i benefici che ha per il corpo l’esercizio fisico sono di gran lunga superiori ai rischi potenziali e semmai, se proprio si dovesse essere in presenza di maggiori problemi, la soluzione non è quella di abbandonare l’attività fisica, quanto piuttosto di adattarla perchè abbia meno effetti in questo senso.

Nuoto e bicicletta appunto costituiscono un’ottima alternativa per mantenersi in forma senza far pesare lo sforzo fisico sulle cartilagini diminuendo così i fattori di rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>