Ovulazione

di Elena Botta

Se si vuol programmare una gravidanza è necessario comprendere come funziona l'ovulazione per poter capire quali sono i giorni fertili e poterli così calcolare in modo preciso

anatomia

Se si vuol programmare una gravidanza è necessario comprendere come funziona l’ovulazione per poter capire quali sono i giorni fertili e poterli così calcolare in modo preciso.
Partendo però dal presupposto che non vi è assolutamente certezza che nei giorni precedenti o successivi all’ovulazione non vi sia il rischio di rimanere incinte, è importante imparare a conoscere il proprio corpo per poter sentire se siano avvenuti dei cambiamenti associabili ai primi sintomi della gravidanza e quindi successivamente calcolare le settimane in modo corretto.



Ma andiamo con ordine: come si calcola il periodo fertile di una donna? Bisogna contare dal primo giorno dell’ultimo ciclo mestruale 12 giorni e così si risale ai tre, quattro giorni fertili del mese; il tutto però se il ciclo è regolare, ossia se è di 28 giorni.
Su internet è possibile comunque calcolare on line i gironi fertili e quindi risulta essere molto facile.
Ma l’ovulazione che cos’è? E’ il momento in cui l’ovocita viene espulso dalle ovaie e avviene appunto tra il dodicesimo ed il quattordicesimo giorno che è in corrispondenza con il picco di ormoni LH e gli estrogeni.
L’ovulazione quindi non è altro che l’espulsione di un ovulo maturo che ha una durata complessiva di 15 secondi; poi entra nella tuba e per i successivi 12 giorni “viaggia” fino alla fine della tuba dove verrà poi espulso sotto forma di mestruazione, oppure fecondato dagli spermatozoi.
Gli spermatozoi sopravvivono nel collo dell’utero per 3-5 giorni mentre l’ovulo ha una durata di vita di 12-24 ore, il chè significa che il periodo fertile và da 4 giorni prima dell’ovulazione al giorno successivo di quando è avvenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>