Vaccino per l’influenza nei bambini da 6 a 12 mesi

di Luca Bruno

La vaccinazione contro l'influenza stagionale potrebbe essere sicura e favorire la risposta immunitaria protettiva nei bambini dai 6 ai 12 mesi di età.

neonato

Uno studio recentemente pubblicato su The Pediatric Infectious Disease Journal ritiene che la vaccinazione contro l’influenza stagionale è sicura e favorire una risposta immunitaria protettiva nei bambini dai 6 ai 12 mesi di età.
Anche se sono necessari ulteriori ricerche, lo studio indica che il vaccino contro l’influenza stagionale potrebbe anche essere inclusa nelle vaccinazioni standard per i bambini con meno di 6 mesi.
La ricerca è stata realizzata da ricercatori della University of Washington a Seattle, ed ha coinvolto un campione cospicuo di bambini sani, 1375, ai quali è stato inoculato, in modo casuale, due dosi di vaccino standard trivalente (protettivo per tre differenti ceppi virali dell’influenza), oppure un placebo, un vaccino inattivo per verificare l’efficacia in un gruppo di controllo.

Le dosi di vaccino sono state somministrate ad un mese di distanza l’una dall’altra, in concomitanza con le normali vaccinazioni raccomandate.

Al follow-up i ricercatori hanno evidenziato come non si siano registrati eventi avversi o effetti collaterali nei due gruppi di bambini vaccinati, così come sono stati rari, anche a distanza di un mese, eventi gravi che potessero essere collegati alla somministrazione del vaccino.

I test immunologici hanno poi evidenziato una significativa risposta al vaccino, e quasi la metà dei bambini che avevano ricevuto il vaccino trivalente dimostravano di avere anticorpi protettivi per almeno due dei tre ceppi virali.

Non vi era inoltre alcuna prova che il vaccino contro l’influenza interferisse con le risposte alle altre vaccinazioni di routine per l’infanzia.

Fino ad oggi la somministrazione del vaccino contro l’influenza stagionale non è approvato nei bambini inferiori ai 6 mesi di età, mentre, grazie a studi come questo, si è verificato che oltre i 6 mesi esso può invece avere un fattore protettivo contro l’infezione.

Secondo i ricercatori ciò significa che, dopo ulteriori ricerche e studi, il vaccino potrebbe infine diventare parte integrante della serie di vaccini standard che vengono somministrati ai bambini, un modo per combattere il rischio di influenza in un’età in cui essa può rappresentare un grande problema per la salute.

Fonte NewsWise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>