Gotta cause, sintomi e cura

di Cinzia Iannaccio

La gotta è un tipo di artrite in cui piccoli cristalli si formano all’interno e intorno alle articolazioni. Provoca improvvisi attacchi di forte dolore e gonfiore. Si stima che ne soffra tra l’1 ed il 2 % della popolazione europea. Per lo più si tratta di uomini over 30 e donne in post -menopausa, ma è sostanzialmente più frequente nel genere maschile. Ma cosa provoca l’accumulo di questi cristalli? E quali sono i sintomi precisi e le possibilità di cura?

 

gotta cause sintomi cura

Sintomi della gotta

Ogni giunto può essere influenzata dalla gotta, ma di solito questa colpisce le articolazioni alle estremità degli arti, come le dita dei piedi, caviglie, ginocchia e dita.

I sintomi rilevatori da non trascurare sono:

  • Dolore ad una o più articolazioni
  • Dolore e calore al tatto
  • Intenso gonfiore della parte colpita
  • Pelle rossa e lucida nella zona interessata.

I sintomi si sviluppano rapidamente nell’arco di poche ore ed in genere durano da 3 a 10 giorni. Dopo questo tempo il dolore dovrebbe passare e l’articolazione dovrebbe tornare alla normalità. Purtroppo però quasi tutte le persone che sperimenteranno un attacco di gotta, entro un anno sono soggette ad una ricaduta.  E’ importante consultare il medico se si sospetta di avere la gotta, se il dolore non passa e peggiora ed è accompagnato da febbre: gli stessi sintomi, in questo contesto infatti possono significare anziché gotta altre patologie, come un’infezione trascurata.

Gotta, quali cause?

La gotta è causata dall’accumulo di una sostanza nel sangue, l’acido urico. Se si produce troppo acido urico (uricemia alta) o i reni non riescono ad espellerne abbastanza, si può accumulare dando origine a microcristalli taglienti che si insinuano tra le articolazioni. Questi provocano per l’appunto infiammazione (rossore, gonfiore) e dolore. Le cose che possono aumentare la probabilità di sviluppare gotta possono essere (fattori di rischio):

  • obesità
  • pressione alta e / o diabete
  • familiarità con la malattia
  • malattia renale
  • cibi che provocano accumulo di acido urico come la carne rossa o i frutti di mare
  • alcolici

 

 

Quale cura per la gotta?

 

Se si soffre di gotta, bisogna rivolgersi al proprio medico per:

  • alleviare i sintomi durante un attacco (con impacchi di ghiaccio o farmaci fans -ovvero anti-infiammatori non steroidei-, corticosteroidi, colchicina)
  • prevenire ulteriori attacchi – attraverso una combinazione di cambiamenti nello stile di vita, come la perdita di peso o la modifica della dieta, e l’assunzione di farmaci che abbassano i livelli di acido urico, come l’allopurinolo.

Con il trattamento, molte persone sono in grado di ridurre i loro livelli di acido urico in misura sufficiente a sciogliere i cristalli che causano la gotta – e di conseguenza non hanno ulteriori attacchi. Tuttavia, il trattamento è di solito necessario per tutta la vita.

 

Rischi e complicanze della gotta

A volte la gotta può portare a ulteriori problemi, in particolare se trascurata, non trattata. Questi possono includere: calcoli renali, piccoli grumi (tofi) di cristalli di acido urico sotto la pelle, danno articolare permanente.

 

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su argomenti simili:

Pseudogotta

Curare la gotta

Gotta e succhi di frutta

Gotta: una delle cause nel malfunzionamento di un gene

 

 

 

 

Fonte: NHS.UK

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>