Pressione minima alta, cosa fare?

di Cinzia Iannaccio

Cosa fare in caso di pressione minima alta? E soprattutto è pericolosa? La pressione alta, va detto con decisione, non è mai una cosa buona! Quando si parla di “minima” si fa riferimento alla diastolica, ovvero alla pressione che il sangue ha fluendo nelle arterie quando il cuore si distende, mentre la sistolica (o massima) rappresenta la forza, il valore, con cui il sangue fluisce nel momento in cui il cuore si contrae spingendolo nelle arterie. E’ normale che ad essere più alta sia sempre quest’ultima, ma per parlare di pressione bassa, normale o alta, che sia diastolica o sistolica e rischi occorre tenere sempre presente i valori di riferimento ottimali. Quando una delle due è alta si parla sempre di ipertensione!

pressione minima alta cosa fare

Pressione minima e massima, valori normali

I valori normali ed ottimali della pressione sistolica (o massima) sono compresi tra i 110 ed i 140, mentre per ciò che riguardara la pressione diastolica (o minima) occorre che si mantengano tra i 70 ed i 90. Quando la minima o la massima superano questi livelli si parla di ipertensione. Per ovvi motivi è solitamente la massima ad essere più frequentemente alta oltre i livelli normali e dunque da mantenere sotto controllo, ma la minima rimane un parametro importante per il medico. Del resto se questa tende ad alzarsi lo farà anche la sistolica!

I rischi dell’ipertensione

La pressione alta minima o massima che sia può arrecare danni pericolosi all’organismo se non trattata precocemente. Come i seguenti:

  • Aterosclerosi ed altri danni alle arterie con conseguente rischio di infarto o altre complicazioni cardiache
  • Aneurisma
  • Insufficienza cardiaca
  • Ostruzione o rottura di un vaso sanguigno cerebrale (ictus)
  • Danni ai vasi sanguigni dei reni con conseguente insufficienza renale
  • Danni ai vasi sanguigni degli occhi con rischio per la vista
  • Sindrome metabolica
  • Disturbi cognitivi

Per tutti questi motivi è importante tenere costantemente sotto controllo la pressione dopo i 30 anni (misurandola almeno un paio di volte l’anno se risulta normale e più spesso se è alta).

 

 

Cosa fare se la pressione minima è alta per abbassarla?

Per abbassare la pressione minima alta occorre avere le medesime accortezze che per la pressione massima alta, ovvero in generale per l’ipertensione. E’ importante parlarne con il proprio medico curante e stabilire la linea generale di intervento che può variare in base ai valori pressori, all’età e ad altre condizioni di salute. Non si può guarire dall’ipertensione, ma di certo si può tenerla sotto controllo. In taluni casi sono necessari dei farmaci, ma più in generale sono utili modifiche allo stile di vita e all’alimentazione.

  • Assolutamente se si è in sovrappeso vanno eliminati i chili di troppo con una sana e graduale dieta dimagrante
  • Va diminuto il sale nella dieta quotidiana (all’organismo non necessitano più di 2,5- 3 grammi di sodio al giorno- in media ne assumiamo il doppio) indurisce le arterie e favorisce un aumento della pressione
  • Vanno eliminati i grassi in eccesso (aiuta a dimagrire e a diminuire i rischi cardiovascolari correlati all’ipertensione)
  • In generale andrebbe seguita la dieta DASH specifica per l’ipertensione che privilegia frutta, verdura e cereali integrali. Importanti anche gli alimenti ricchi di potassio che stabilizza la pressione.
  • Utile fare un moderato ma costante esercizio fisico aerobico (non vanno bene i pesi, gli esercizi anaerobici, il body building che possono aumentare l’ipertensione)
  • Evitate l’alcol
  • Evitate situazioni di stress quanto più possibile
  • Utile l’assunzione anche di alcuni integratori che talvolta il medico può suggerire (Acido alfa linolenico, cacao, olio di fegato di merluzzo, Coenzima Q10, Omega 3, aglio).

 

 

Leggi anche:

Pressione alta valori di soglia e normali

Pressione alta rimedi immediati

Colesterolo e pressione alta

Pressione bassa rimedi, combattere l’ipotensione

Pressione alta e dieta: cibi da evitare e perché

Pressione alta e sport, meglio cardio o pesi?

 

 

 

 

Fonte: Mayo Clinc

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>