La meditazione ha effetti positivi sul cervello

di Elena Botta

Questa tecnica di rilassamento che aiuta a combattere l'ansia e lo stress, è un toccasana anche per il cervello lasciando tracce evidenti nella materia grigia

meditazione

Abbiamo già parlato dei risultati benefici ottenuti dalla pratica della meditazione, come ad esempio per curare il tumore al seno e di come lo yoga sia una valida terapia per combattere i disturbi del sonno, oggi vogliamo continuare a parlare dell’importanza della meditazione.
Questa tecnica di rilassamento che aiuta a combattere l’ansia e lo stress, è un toccasana anche per il cervello lasciando tracce evidenti nella materia grigia.



Infatti un gruppo di ricercatori hanno analizzato un gruppo di pazienti che si è sottoposto ad otto settimane di pratiche meditative e hanno riscontrato che dopo due mesi, la materia presente nell’ippocampo aumentava di densità.
L’ippocampo è la zona preposta alla memoria ed all’apprendimento ha subito dei notevoli cambiamenti nel giro di due mesi così come l’amigdala, la zona del cervello che agisce sull’ansia e lo stress abbia risposto positivamente alla stimolazione della meditazione.
Quindi la ripetizione di un mantra o la meditazione guidata sono un valido aiuto per permettere una migliore ricettività da parte del nostro cervello, nel caso in cui si debba apprendere delle nozioni di qualsiasi tipo o soltanto per riuscire a rilassarsi senza dover ricorrere all’aiuto di uno psicologo.
Per riuscire a meditare correttamente è importante avere una persona che sia esperta e che lo insegni correttamente, oppure ci si può avvicinare alle filosofie orientali che, come il Buddismo, oltre a dettare uno stile di vita corretto e rispettoso nei confronti di tutti gli esseri viventi, aiutano a meditare e a stare bene sia fisicamente che mentalemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>