Fibromialgia, tutte le cure ed i rimedi

di Cinzia Iannaccio

La fibromialgia è una patologia ancora non troppo facile da riconoscere e diagnosticare. Non se ne conoscono con certezza e precisione le cause scatenanti e non esistono cure che permettano di guarire definitivamente, ma molte sono le cose che si possono fare per alleviare i sintomi e migliorare la qualità di vita di chi ne soffre. Ecco quali.

 

fibromialgia

 

Farmaci

Potrebbe essere necessario assumere diversi tipi di farmaci per la fibromialgia, inclusi antidolorifici e antidepressivi. Questi quelli più comunemente prescritti:

  • Antidolorifici

Farmaci antidolorifici da banco come il paracetamolo possono essere utili per alleviare il dolore associato alla fibromialgia. Se non sono efficaci il medico può prescrivere medicinali antidolorifici più forti come la codeina o il tramadolo. Non sono privi di effetti collaterali quindi è importante attenersi alle indicazioni.

  • Antidepressivi

Sono utili per alleviare il dolore solo in alcune persone. Questi farmaci aumentano i livelli di alcune sostanze chimiche che portano messaggi da e verso il cervello, note come neurotrasmettitori: bassi livelli di neurotrasmettitori possono essere un fattore nel causare la fibromialgia, e si ritiene che aumentarne le concentrazioni possa contribuire ad alleviare il dolore diffuso associato con la condizione. Ci sono diversi tipi di antidepressivi. La scelta di uno o dell’altro dipenderà dai singoli casi e dalla gravità dei sintomi. Tra questi troviamo:

• antidepressivi triciclici, come l’amitriptilina
• Gli inibitori della serotonina-noradrenalina (SNRI), come ad esempio la duloxetina ed il milnacipran
• Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) come la fluoxetina e la paroxetina

Anche il pramipexolo, che non è un antidepressivo, agisce sui livelli di neurotrasmettitori, ed è talvolta utilizzato. Non vanno trascurati anche in questo caso gli effetti collaterali.

  • Farmaci per dormire

Poiché la fibromialgia può influenzare negativamente la qualità del sonno a volte possono essere utilizzati dei sonniferi: ciò sembra rendere più sopportabile il dolore in molte persone.

  • Rilassanti muscolari

La fibromialgia può essere correlata a rigidità muscolare o spasmi: in questi casi i miorilassanti sono utili.

 

  • Anticonvulsivanti

Gli anticonvulsivanti più comunemente usati per la fibromialgia sono il pregabalin ed il gabapentin (abitualmente utilizzati per l’epilessia): in alcune persone aiutano a tenere sotto controllo il dolore.

  • Antipsicotici

Farmaci antipsicotici, chiamati anche neurolettici, sono a volte utilizzati per contribuire ad alleviare il dolore a lungo termine. Studi hanno dimostrato come tali medicinali possano aiutare in condizioni come la fibromialgia, ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questo. Possibili effetti collaterali includono sonnolenza, tremori (scuotimento) e irrequietezza.

 

Altre terapie

Oltre ai farmaci esistono un certo numero di altre opzioni di trattamento che possono essere utilizzati per far fronte al dolore della fibromialgia, quali:
• Nuotare o rilassarsi in acqua calda (noto come idroterapia o balneoterapia)
• Esercizi fisici su un programma individuale
• Terapia cognitiva comportamentale (con psicoterapeuta)
• Psicoterapia
• Tecniche di rilassamento
• Sostegno psicologico

 

Medicina alternativa

Alcune persone con fibromialgia cercano trattamenti complementari o alternative come l’ agopuntura, massaggi, manipolazioni e aromaterapia.
Ci sono poche prove scientifiche che tali trattamenti aiutano nel lungo termine. Tuttavia, tali trattamenti aiutano molte persone a rilassarsi e sentirsi meno stressati, permettendo loro di far fronte alla malattia in modo migliore.
Non esistono conferme scientifiche circa l’utilizzo di erbe o altri rimedi naturali: laddove si decidesse di utilizzarli comunque è importante parlarne con il proprio medico perché anche questi possono avere effetti collaterali seri o interagire negativamente con i farmaci.

 

Leggi anche:

Fibromialgia, sintomi iniziali e disturbi

Fibromialgia, cause e fattori scatenanti

 

 

Fonte: NHS.uk

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>