Testicolo retrattile, sintomi e conseguenze

di Cinzia Iannaccio

Un testicolo retrattile, o “in ascensore” è un testicolo che può muoversi avanti e indietro tra lo scroto e l’inguine. In particolare quando si trova nell’inguine può essere facilmente guidato dalla mano nella sua posizione corretta nello scroto – la borsa di pelle appesa dietro il pene – durante un esame fisico. Si distingue dal criptorchidismo dove il testicolo – detto anche ritenuto-, non può scendere nello scroto e dal testicolo ectopico (in cui è ritenuto in un sito non ordinario). Abitualmente, nel bambino, questa situazione se presente, si risolve entro la pubertà. Ma può capitare anche nell’adulto.

 

testicolo retrattile

Sintomi

Segni e sintomi di un testicolo retrattile sono i seguenti:

  • Il testicolo può essere spostato a mano dall’inguine nello scroto e non si ritirerà immediatamente nell’inguine.
  • Può apparire spontaneamente nello scroto e rimanervi per un certo tempo.
  • Può spontaneamente scomparire nuovamente.
  • Il movimento del testicolo si verifica quasi sempre senza dolore o disagio. Pertanto, un testicolo retrattile si nota solo quando non è più visto o sentito nello scroto.

La posizione di un testicolo è generalmente indipendente dalla posizione dell’altro. Ad esempio, un ragazzo può avere un testicolo normale e un testicolo retrattile.

Essendo il testicolo retrattile diverso dal testicolo ritenuto (criptorchidismo), se un medico tenta di guidare un testicolo ritenuto, può causare disagio o dolore.

 

Cause

Un muscolo iperattivo è la causa di un testicolo retrattile: il cremastere. E’ un muscolo-sacchetto in cui il testicolo è adagiato. Il suo compito principale è quello di mantenere la giusta temperatura dell’organo. Affinché questo si sviluppi e funzioni correttamente infatti è necessario mantenerlo ad una temperatura lievemente inferiore del resto dell’organismo. Quando l’ambiente è caldo, il muscolo cremastere è rilassato; quando l’ambiente è freddo, il muscolo si contrae e sposta il testicolo verso il calore del corpo. Il riflesso Cremaster può anche essere stimolato da sfregamento del nervo genito-femorale sulla coscia interna e da emozioni estreme, come l’ansia. Se il riflesso Cremaster è abbastanza forte, può tradursi in un testicolo retrattile, tirando il testicolo fuori dello scroto e fino all’inguine.

Cause di un testicolo ascendente

Una piccola percentuale di testicoli retrattili può diventare “ascendente”. Ciò significa che il testicolo una volta mobile viene bloccato nella “posizione sollevata.” Fattori che contribuiscono possono essere:

 

  • Breve funicolo spermatico. Ciascun testicolo è attaccato alla fine del funicolo spermatico, che si estende verso il basso dall’ inguine e nello scroto. Il cavo ospita vasi sanguigni, nervi e il tubo che trasporta lo sperma dal testicolo al pene. Se la crescita del funicolo spermatico non tiene il passo, il cavo “stretto” può tirare il testicolo in alto.
  • Un problema con il percorso normale di un testicolo discendente. I testicoli si sviluppano nell’addome durante la gravidanza, poi scendono nello scroto. Talvolta parte della struttura fetale non riesce a staccarsi dall’addome, causando una trazione verso l’alto sul testicolo.
  • Il tessuto cicatriziale della chirurgia di un’ernia. Un’ernia inguinale è causata da un piccolo spazio nel rivestimento addominale attraverso il quale una porzione dell’intestino può sporgere nell’inguine. Il tessuto cicatriziale dopo l’intervento chirurgico per riparare l’ernia può limitare la crescita o l’elasticità del funicolo spermatico.

Conseguenze

I testicoli retrattili non sono associati ad alcun effetto negativo, a parte un rischio maggiore del testicolo di diventare ascendente.

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Ernia inguinale, i sintomi e cosa occorre sapere

Dolore all’inguine, tutte le cause e cosa fare per la cura

Granuloma inguinale, sintomi

Nodulo o grumo all’addome, cause e cosa fare

Scroto e testicoli gonfi con dolore, le cause

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>