Rimedi naturali contro acne spalle e torace

di Cinzia Iannaccio Commenta

Proprio come l’acne viso sul viso, anche quella sul torace è molto comune e spesso si accompagna a numerosi brufoli e punti neri sulle spalle. Molti fattori possono rendere più predisposti allo sviluppo di questo problema della pelle, come i cambiamenti ormonali, lo stress, i cosmetici sbagliati, la depilazione/rasatura o un’alimentazione errata. La terapia è la stessa che sul volta, anche se con problematiche diverse (la pelle è più coperta, ma anche leggermente meno delicata da trattare). Numerosi i rimedi naturali e domestici che possono essere utilizzati in tal caso.

 

rimedi naturali acne torace spalle

Aceto di mele

E’ tra i rimedi domestici più noti in questi casi: gli alfa idrossi acidi presenti nell’aceto di mele aiutano a sbloccare i pori della pelle e a togliere le cellule, a favore di quelle nuove. Questo a sua volta aiuta ad asciugare l’acne rapidamente, ha proprietà antinfiammatorie ed antibatteriche, ripristina il pH naturale della cute e riduce il rischio di cicatrici. Come applicarlo? Diluire una parte di aceto con 2 di acqua ed applicare tale soluzione sulla pelle con un batuffolo di cotone imbevuto. Lasciare agire x circa 30 minuti e poi risciacquare. Il tutto almeno 2 volte al giorno. In alternativa si può anche fare una “maschera”: 1 cucchiaio di aceto più 2 di te verde, 5 cucchiini di zucchero ed uno di miele grezzo. Mescolare il tutto e lasciare in posa sulla pelle per circa 10 minuti. Non più di una volta a settimana.

 

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio funziona come un agente esfoliante efficace: aiuta cioè a togliere le cellule morte e a donare nuova luminosità alla pelle. Ha anche proprietà anti-infiammatorie che possono contribuire a ridurre il dolore e l’infiammazione provocate da acne. Si prepara una pasta con acqua e bicarbonato, da applicare sulla parte interessata e da lasciare in posa per 10 minuti. Va poi ben sciacquata. Tale operazione va fatta una volta al mese.

 

Limone

Per combattere i batteri associati all’acne sul petto, è anche possibile utilizzare un limone: ha proprietà antibatteriche e l’acido L-ascorbico contenuto nel suo succo è un astringente naturale che quindi facilita la risoluzione dei brufoli. Si può applicare direttamente il succo sulla cute lasciandolo in posa circa 30 minuti per poi sciaquarlo via. Almeno una volta al dì. Sconsigliato in caso di pelle sensibile.

 

Tea Tree Oil

L’olio dell’albero del tè è un altro rimedio naturale utile in tal caso: è un buon antisettico, aiuta a pulire i pori e dunque ad accelerare il processo di guarigione. Vanno applicate sulla parte lesa poche gocce di olio con l’ausilio di un batuffolo di cotone da lasciare a riposare 10 minuti. Va risciacquato. Il tutto da fare un paio di volte al giorno. In caso di pelle sensibli l’olio in questione va diluito con quello d’oliva.

 

Dentifricio

Il dentifricio bianco è il “rimedio della nonna”, quello in assoluto tra i più noti ( e non necessariamente tra i più efficaci) contro l’acne del dorso o del viso. Questo perché di solito contiene sostanze antibatteriche e secca la cute sfiammandola. ne va applicato un po, ben spalmato, sulla parte interessata. Meglio metterlo la sera e toglierlo la mattina successiva. Va ripetuta l’operazione fino al miglioramento atteso.

 

Aloe Vera

L’aloe vera è estremamente efficace nella lotta contro tutti i tipi di acne, tra quella sul petto o sulla schiena. Il suo gel naturale contiene sostanze che aiutano la guarigione (antinfiammatorio, utile anche contro il dolore, il rossore ed il prurito. Va applicato e lasciato asciugare 2-3 volte al giorno

 

 

Precauzioni

Attenzione all’applicazione di alcune sostanze, a non abusare, a non eccedere nelle applicazioni o a non sciacquarle quando necessario: la pelle potrebbe seccarsi troppo e peggiorare il suo aspetto, senza dimenticare che si può sviluppare un’ulteriore forma di acne dovuta all’ostruzione dei pori. I rimedi naturali vanno bene per un’acne lieve o un brufolo passeggero. In casi più importanti e se i brufoli non passano nonostante queste accortezze (e a prescindere) è sempre utile la visita da uno specialista in dermatologia per la terapia del caso.

 

 

 

Leggi anche:

 

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>