Borsite, 6 rimedi naturali migliori

di Cinzia Iannaccio

La borsite è un’infiammazione di una o più “borse” ovvero di quelle sacche di liquido che si trovano tra le articolazioni della spalla, del gomito, dell’anca, del ginocchio, tallone o della base di un alluce. Tale condizione può essere acuta- ovvero manifestarsi all’improvviso con forte intensità o cronica. Le cause più comuni vanno ricercate nei movimenti ripetitivi o che provocano pressione sule articolazioni, ma la borsite può essere provocata anche da lesioni, malattie sistemiche croniche e condizioni infiammatorie come l’artrite reumatoide, la sclerodermia e la gotta. I sintomi dipendono dalla localizzazione, ma tendenzialmente sono riconducibili a dolore, gonfiore, rigidità e nella maggioranza dei casi passano da soli in una quindicina di giorni, con un adeguato riposo della parte interessata. Alcuni rimedi naturali e domestici possono aiutare a ad alleviare il dolore, trattare la condizione e prevenire ricorrenti infiammazioni.

rimedi naturali borsite

 

1. Impacchi freddi o caldi contro la borsite

Il freddo aiuta a ridurre il gonfiore iniziale, il dolore e l’infiammazione. Sono utili se applicati entro le 24-48 ore dall’insorgenza della borsite. Basta l’applicazione di una borsa del ghiacchio sulla parte per almeno 15 minuti almeno 3 o 4 volte al giorno (non applicare ghiaccio direttaente sulla pelle, ma avvolto eventualmente in un canovaccio o asciugamano), fino alla risoluzione del problema. Gli impacchi caldi soo efficaci anche dopo le 48 ore per la borsite cronica e sempre per quella cronica: migliorano il flusso sanguigno della parte colpita e dunque riducono rigidità ed l’infiammazione. Vanno fatti almeno un paio di volte al dì per 15-20 minuti.

 

2. Massaggio

Il massaggio aiuta a ridurre il dolore migliorando la circolazione e riducendo gonfiore e rigidità . Inoltre aiuta a rilassarsi. Si può fare da soli o con l’aiuto di un progessionista. Utile utilizzare olio intiepidito (anche d’oliva), massaggiare per 10 minuti e poi lasciare coperta pa parte con un asciugamano caldo. Un paio di volte al giorno fino a miglioramento. E’ controindicato in caso di infezione cutanea.

 

3. Olio di ricino

L’olio di ricino è un altro rimedio efficace per ridurre il dolore e gonfiore delle articolazioni. L’acido ricinoleico che lo caratterizza ha proprietà anti-infiammatorie e dunque aiuta anche a migliorare la mobilità dell’articolazione. Come utilizzarlo? Immergere una pezza (preferibilmente morbida, di flanella) in olio di ricino ed applicare sulla parte interessata. Poi riscaldare con una borsa d’acqua calda e lasciare il tutto in posa per circa 30 minuti. Infine rimuovere il tutto e risciaquare la parte. Da ripetere 3-4 volte a settimana.

 

4. Zenzero

Lo zenzero è un antidolorifico ed antinfiammatorio naturale che può aiutare a ridurre il dolore ed i disagi dovuti alla borsite. Si ritiene che le sue proprietà siano equivalenti a quelle dei farmaci come aspirina o ibuprofene. Inoltre, migliora la circolazione, che promuove la rapida guarigione. Si può utilizzare olio di zenzero per i massaggi, bere una tisana 2-3 volte al giorno o applicando un sacchetto contenente zenzero fresco grattuggiato ed inumidito sulla parte per 30 secondi.

 

5. Aceto di mele

E’ un altro rimedio comunemente usato per borsite. Aiuta a ripristinare l’alcalinità del corpo, che a sua volta riduce l’infiammazione. Inoltre, minerali come magnesio, calcio, potassio e fosforo presenti aiutano a mantennere in equilibrio i fluidi corporei. Va immerso un asciugamano in aceto di mele, strizzato ed applicato sulla parte dolente, dove va tenuto per qualche ora al dì. Oppure si può bere un cucchiaio al giorno diluito in acqua, due volte al giorno per 48 ore.

 

6. Curcuma e curcumina

La curcumina è un agente anti-infiammatorio molto efficace sia in caso di dolore articolare acuto che cronico: far bollire 1 cucchiaino di curcuma in polvere in un bicchiere di latte. Aggiungere un po ‘di miele grezzo e bere due volte al giorno per almeno un paio di giorni. Va evitata in caso di assunzione di alcuni farmaci come i fluidificanti del sangue
Nota: evitare un’assunzione eccessiva di curcuma in quanto potrebbe interferire con alcuni farmaci, come fluidificanti del sangue.

 

 

Leggi anche:

 

 

 

 

 

Fonte: Università di Chicago, Medicina

Foto: Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>