Inventario delle condizioni di stress nell’infanzia

di Luca Bruno

Realizzato una sorta di inventario delle condizioni quotidiane che possono creare stress nei bambini e negli adolescenti.

adolescente1

Ricercatori dell’Università di Malaga in Spagna hanno realizzato una sorta di inventario delle condizioni quotidiane che possono creare stress nei bambini e negli adolescenti.
Secondo gli autori dello studio, l’epoca attuale necessita di strumenti per valutare approfonditamente lo stress cui sono sottoposti i giovani, soprattutto in ambito scolastico, ed è per questa ragione che hanno elaborato l’inventario, denominato IIEC (acronimo in spagnolo per indicare l’inventario delle condizioni di stress quotidiano nell’infanzia), recentemente pubblicato sulla rivista spagnola Psicothema.

Un elenco di 25 situazioni di stress nella vita quotidiana, nell’ambito della salute, della scuola, della famiglia e della relazione con i coetanei che sono particolarmente importanti nello sviluppo psicofisico del ragazzo.

L’inventario è stato sottoposto, prima di essere convalidato, al parere di altri attori importanti nello sviluppo del giovane come docenti e genitori.

Gli esperti sostengono che lo stress porta bambini e adolescenti a sviluppare sintomi di depressione e di ansia, disturbi del sonno, disturbi alimentari, comportamenti distruttivi e scarso rendimento scolastico. Oltre ad esserci anche significative conseguenze per la salute fisica.

L’inventario serve proprio per identificare i più comuni ed importanti fattori di primaria importanza nello sviluppo di situazioni stressanti.

Tra questi la preoccupazione per il proprio aspetto fisico, le troppe attività extrascolastiche ed il restare per molto tempo da soli.

L’inventario viene anche associato con un indicatore ormonale (i livelli di cortisolo al risveglio) che permetterebbe di prevedere i cambiamenti socio-emotivi nei ragazzi.

L’inventario IIEC dovrebbe, nell’intenzione dei ricercatori essere promosso come strumento efficace nel fornire informazioni preziose per elaborare linee di intervento psicoeducativo volte a migliorare nei bambini gli strumenti adeguati per gestire lo stress quotidiano, utili anche una volta che questi sarà un adulto.

Hanno preso parte allo studio 1.094 bambini (533 maschi e 561 femmine), di età compresa tra gli 8 ed i 12 anni provenienti da 17 diversi istituti scolastici di Malaga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>