Il raffreddore ti perseguita? Ecco le soluzioni pensate per te

di Ma.Ma.

Mal di gola, tosse, raucedine, naso chiuso: sono i sintomi più frequenti dal raffreddore, infezione delle mucose nasali che può essere di due tipi, infettiva o allergica. In inverno, complice un generale abbassamento delle difese immunitarie, si tende ad incappare più spesso in questo disturbo che dura generalmente cinque giorni e poi tende ad affievolirsi nei sintomi.

donna raffreddata

Tuttavia, quando si viene colpiti dal raffreddore, si può ricorrere ad alcuni medicinali che hanno come obiettivo quello di diminuire l’intensità dei sintomi consentendo un buon riposo e una migliore giornata. Rino Calyptol è una delle soluzioni alle quali affidarsi per combattere il naso chiuso e respirare meglio. Si tratta di uno spray, comodo da portarsi anche dietro quando si è lontani da casa, che decongestiona le vie nasali in poco tempo. A base di ossimetazolina cloridrato 7,50 mg, è questo un rimedio buono da essere sfruttato per ridurre la portata dei sintomi del raffreddore.

Anche perché la difficoltà a respirare provoca anche tutta una serie di conseguenze: mal di testa, senso di pesantezza all’altezza dei seni paranasali, gola secca e raucedine. Insomma respirare nel modo corretto è importante per arginare i sintomi di un disturbo che è molto frequente ma che è bene curare fin da subito. Anche se è sempre bene tenere presente che alcuni comportamenti mettono al riparo, o in generale riducono i rischi, di essere colpiti da raffreddore. Stare alla larga da ambienti chiusi e troppo affollati, non fumare, lavarsi spesso le mani e stare attenti agli sbalzi termici sono tutti accorgimenti che possono aiutare a mantenersi in salute.

Valgono per tutti ma in particolar modo per coloro che, per il loro lavoro, proprio non possono permettersi naso chiuso e raucedine: pensiamo per esempio a coloro che lavorano al pubblico o peggio ancora a quelli che hanno una professione tutta incentrata sulla voce (speaker radiofonici, operatori di call center). Mantenersi in salute è d’obbligo!

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>