Come accelerare il metabolismo per dimagrire più velocemente

di Elena Botta

Il metabolismo è l'insieme dei processi dell'organismo che permettono di trasformare il cibo in energia che ci serve per svolgere le attività quotidiane, ma non è uguale per tutti in quanto per alcuni esso funziona in maniera ottimale, mentre per altri va più a rilento.

dieta_frutta

Ci sono persone molto fortunate che, pur mangiando ogni tipo di leccornia e permettendosi anche di mangiare cibi molto grassi e molto calorici come il junk food o gli stuzzichini degli happy hour, rimangono in forma perchè hanno un metabolismo che permette loro di non prendere nemmeno un chilo, mentre ci sono altri che, pur non mangiando nulla, ingrassano.
Il metabolismo è l’insieme dei processi dell’organismo che permettono di trasformare il cibo in energia che ci serve per svolgere le attività quotidiane, ma non è uguale per tutti in quanto per alcuni esso funziona in maniera ottimale, mentre per altri va più a rilento.
Si può dare una svegliata al metabolismo? Sì, è possibile, ma ci vuole un certo sforzo di volontà.
Prima di tutto, bisogna fare attività fisica, per accelerare il metabolismo in particolare occorre dedicarsi ad un’attività aerobica e sollevare pesi per sviluppare massa muscolare.



Per dimagrire è importante sviluppare massa muscolare perchè i muscoli bruciano molte più calorie del grasso e questo significa che avere più muscoli vuol dire assumere più calorie per sostenersi.
Bisogna poi fare più pasti e più frequentemente così da eliminare il senso di fame e costringere l’organismo a spendere più energie per la digestione.
Preferire i cibi proteici perchè richiedono un dispendio maggiore di energia per essere bruciati rispetto ai carboidrati; queste proteine non vanno assunte soltanto da alimenti di origine animale, ma anche dai legumi come i fagioli o i ceci.
Una regola molto importante è quella di evitare una dieta troppo drastica poichè aumenterebbe il dispendio energetico e ridurrebbe la capacità del corpo di assorbire i nutrienti che sono naturalmente presenti negli alimenti.
Assumere integratori che permettono l’utilizzo dei grassi a scopo energetico diminuendone così la tendenza al deposito come il thè verde, la proteina del fagiolo, la cassia nomame e il guggul.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>