Parkinson, rimedi, stile di vita e medicina alternativa

di Cinzia Iannaccio

Per tenere sotto controllo la malattia di Parkinson ed i suoi sintomi è necessario utilizzare dei farmaci, ma è anche estremamente utile attuare alcuni piccoli cambiamenti nello stile di vita sia per contrastare gli effetti collaterali dei medicinali che per stimolare l’autostima e tenere lontano l’ansia e la depressione. Anche rimedi casalinghi e medicina alternativa e complementare possono offrire giovamento in tal senso.

parkinson rimedi stile di vita medicina alternativa


Dieta e Parkinson

Non esiste una combinazione di cibi che possa aiutare nella malattia, ma solo –cosa non di poco conto-  a gestire i sintomi e gli effetti collaterali delle terapie farmacologiche. Una dieta ricca di fibra ad esempio ed una buona idratazione quotidiana servono a tenere lontana la stitichezza. Un’alimentazione equilibrata fornisce anche elementi nutritivi, come gli omega-3, che possono essere di beneficio per le persone con malattia di Parkinson.

Esercizio fisico

Aiuta ad aumentare la forza muscolare, la flessibilità e l’equilibrio, le problematiche maggiormente rilevanti in questa malattia che crea disturbi del movimento. L’esercizio fisico può anche migliorare lo stato generale di benessere e ridurre la depressione o l’ansia correlate. Il medico può consigliare di lavorare con un fisioterapista per imparare un programma di esercizi adatti. Per il resto camminare, nuotare, fare giardinaggio, ballare, fare aerobica in acqua o stretching a seconda dei propri interessi e piaceri vanno bene, ma sempre facendo attenzione a non esagerare e a non cadere.
Il Morbo di Parkinson infatti può disturbare il senso di equilibrio, il che rende difficile camminare con una andatura normale. Questi suggerimenti possono aiutare:
• Cercare di non muoversi troppo in fretta.
• Poggiare bene prima il tallone e poi il resto del piede mentre si cammina.
• Se si nota uno sbilanciamento, meglio fermarsi e controllare la postura.
• Guardare avanti, non verso il basso, mentre si cammina.

 

Evitare le cadute

Nelle fasi successive della malattia, si può cadere più facilmente. In realtà, si può perdere l‘equilibrio solo con una piccola spinta o un urto. Ecco piccoli utili accorgimenti:
• Fare una inversione a U invece di girare su se stessi quando si cambia direzione.
• Distribuire il peso uniformemente tra i due piedi.
• Evitare di portare oggetti mentre si cammina.
• Evitare di camminare all’indietro.

Attività di vita quotidiana

Attività di vita quotidiana – come vestirsi, mangiare, fare il bagno o scrivere- possono essere difficili per le persone con malattia di Parkinson. Un terapista occupazionale può insegnare a gestire meglio queste situazioni.

Medicina alternativa e complementare

Alcuni tipi di medicina alternativa e complementare possono essere utili:
Coenzima Q10 prime ricerche suggeriscono che alte dosi di coenzima Q10 – un supplemento facilmente disponibile – possono essere utili nelle prime fasi della malattia.
• Massaggio. La terapia di massaggio può ridurre la tensione muscolare e favorire il rilassamento.
• Agopuntura. Durante una seduta di agopuntura, un professionista qualificato inserisce piccoli aghi in molti punti specifici sul tuo corpo, che può ridurre il dolore.
• Tai chi. Un’antica forma di esercizio fisico cinese che utilizza lenti e fluenti movimenti capaci di migliorare la flessibilità, l’equilibrio e la forza muscolare.
• Yoga. Nello yoga, stretching movimenti delicati e le pose possono aumentare la flessibilità e l’equilibrio. È possibile modificare la maggior parte delle pose in base alle capacità fisiche del paziente.
• Tecnica Alexander : si concentra sulla postura muscolare, l’equilibrio e sull’utilizzo dei muscoli- può ridurre la tensione muscolare ed il dolore.
• Meditazione. Nella meditazione, tranquillamente riflettere e concentrare la mente su un’idea o un’immagine. La meditazione può ridurre lo stress e il dolore e migliorare il senso di benessere.
• Musica o l’arte terapia. Aiutano a rilassarsi ed il tono dell’umore.
• Pet therapy. Avere un cane o un gatto può aumentare la flessibilità e il movimento e migliorare la salute emotiva.

 

 

 

Leggi anche:

Sintomi del Parkinson, dal tremore alla rigidità muscolare

Parkinson, cause, fattori di rischio e prevenzione

Morbo di Parkinson

Parkinson, 4 cose essenziali da sapere

 

 

Fonte: MayoClinic

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>