L’attività fisica migliora la situazione fisica e psichica dei bambini

di Roberto Fassi

9ff57_attivita-fisica

Il mondo di oggi ci porta spesso ad avere una vita sempre più sedentaria e priva di movimento che non giova certamente alla nostra salute. L’attività fisica è un aspetto della nostra vita molto importante, non solo per noi adulti, ma questo riguarda anche il mondo dell’infanzia. 

Fin da piccolissimi a quando si è adolescenti sarebbe opportuno essere educati ad una vita in movimento, in quanto è ormai noto che l’attività fisica, unita ad un equilibrata alimentazione, garantisce non soltanto il giusto peso corporeo e uno sviluppo sano degli organi, della forza e dell’agilità del corpo, ma interviene positivamente anche su ciò che riguarda la sfera psicologica e sociale.

Infatti un bambino che svolge regolare attività fisica avrà diversi benefici, come il prevenire di alterazioni alla colonna vertebrale e uno sviluppo muscolo-scheletrico giusto; inoltre aiuta a mantenere un corretto peso corporeo, ed il sistema nervoso a migliorare la concentrazione e l’attenzione.

Purtroppo spesso accade che il tempo dedicato ad attività sportive sia davvero poco, spesso infatti, bambini e ragazzi conducono una vita sedentaria dovuta anche ai ritmi di vita frenetici che conducono i genitori.

Ciò comporta che spesso i bambini vengano lasciati davanti a video games e merendine. Un terzo dei bambini risulta essere in sovrappeso, ciò dovuto proprio a cattive abitudini quali la sedentarietà e la cattiva alimentazione.

É importante dunque spronare i nostri figli a fare attività fisica, coinvolgendoli in attività che possono preferire, abituandoli fin da piccoli a muoversi, rendendoli curiosi rispetto alle tante attività che si possono scegliere, e limitare notevolmente le ore che passano davanti alla TV in compagnia di cibi carichi di grassi e zuccheri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>