Ribes Nero proprietà

di Elena Botta

Oggi vogliamo parlare del ribes nero, un potente anti -infiammatorio, pianta spontanea del Nord e del centro Europa, ma che si sviluppa anche in Asia Settentrionale

ribes-coltivazione

Dopo aver parlato delle proprietà del tiglio e dei rimedi naturali contro la tosse e di rimedi contro la bronchite, vogliamo continuare a parlare della medicina omeopatica, che può dimostrarsi un valido aiuto contro i sintomi di malattie, che possono essere curati senza l’ausilio di medicine.
Oggi infatti vogliamo parlare del ribes nero, un potente anti -infiammatorio, pianta spontanea del Nord e del centro Europa, ma che si sviluppa anche in Asia Settentrionale.



Il ribes nero è una pianta che contiene molti derivati polifenolici come i flavonoidi e gli antocianosidi, mentre i semi contengono l’acido linoleico.
Del ribes nero si utilizzano appunto i semi ed i giovani getti non lignificati e si possono assumere tramite un estratto secco che si può assumere mattina e sera per un quantitativo giornaliero di 8 -10 mg per kg di peso corporeo.
Le proprietà del ribes nero sono anti -infiammatorie, anti -dolorifiche ed anti -allergeniche che sono in parte legate alla sua azione di tipo cortisonosimile, dovuta ad uno stimolo diretto sulla corteccia surrenalica che stimola per l’appunto la produzione di steroidi surrenalinici.
Soprattutto in primavera, il ribes nero viene utilizzato per combattere gli allergeni che provocano delle spiacevoli allergie cutanee e in particolar modo respiratorie; l’unica controindicazione di questa pianta è che aumenta la pressione sanguigna e quindi è sconsigliata ai soggetti che soffrono di grave ipertensione arteriosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>