Allergie respiratorie: una cura definitiva

di Elena Botta

Nonostante la primavera sia ufficialmente iniziata oggi, le allergie ormai sono in atto da mesi e questo perchè il clima negli ultimi anni risulta essere modificato a causa dell'inquinamento

young woman in green park, spring allergy and pollen of flower

Nonostante la primavera sia ufficialmente iniziata oggi, le allergie ormai sono in atto da mesi e questo perchè il clima negli ultimi anni risulta essere modificato a causa dell’inquinamento.
Infatti l’unione delle molecole allergeniche con l’inquinamento determina la produzione di nuove miscele antigeniche che risultano essere difficili da individuare dal sistema immunitario respiratorio, in particolar modo del naso.
Questo fa sì che le sostanze che solitamente non danno nessun tipo di problema, vengono riconosciute come nemiche scatenando così delle reazioni di rigetto.
Queste sostanze provocano così allergia e scatenano attacchi di rinite con intensa secrezione nasale, ostruzione respiratoria nasale persistente fino a crisi di rino-sinusiti.



Le allergie sono aumentate proprio a causa delle variazioni climatiche che hanno modificato la normale stagionalità della rinite allergica così da soffrire di condizioni di occlusione nasale perenne.
Se la situazione risulta essere invalidante si può agire in modo definitivo grazie ad un intervento che ci spiega il dottor Lino Di Rienzo Businco: “E’ possibile intervenire in maniera risolutiva e rapida con una tecnologia d’avanguardia basata sulla risonanza quantica molecolare. Si tratta di una nuova forma di energia che viene applicata nel naso ostruito per via endoscopica attraverso sottili manipoli sotto guida endoscopica, utilizzata con successo e in completa sicurezza in adulti e bambini. La risonanza quantica molecolare erogata da cannule sottili come un capello è in grado di ridurre in maniera indolore il volume delle mucose nasali ipertrofiche e dei turbinati senza sangue ne tamponi, con rapido recupero delle normali attività in regime di day-surgery. I pazienti che possono beneficiare di questa nuova tecnologia sono gli allergici in generale, che vedono in tal modo risolti con un’unica seduta la soluzione del fastidioso problema della occlusione nasale notturna e diurna e la riduzione dei sintomi della rinite allergica. Per tutti coloro che sono stanchi della ossessiva dipendenza dagli spray nasali, oppure nei casi in cui ci si accorga di essere arrivati troppo tardi per agire con i tradizionali farmaci antiallergici a motivo delle continue variazioni climatiche, la tecnica endoscopica mininvasiva a risonanza quantica rappresenta una efficace strada per uscire definitivamente dal problema.”

Commenti (1)

  1. Potevate pubblicare anche quali ospedali adoperavano questo trattamento…cosi serve poco o a nulla la notizia
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>