Proprietà delle giuggiole

di Vito Verna Commenta

Le proprietà curative delle giuggiole sono molte. Tra le principali segnaliamo quelle sedative, espettoranti e anticonvulsivanti.

Abbiamo già parlato, qui su Stetoscopio, delle proprietà lenitive e curative di moltissimi alimenti che possiamo comunemente trovare sulle nostre tavole.

Sebbene nessuno affermi, in campo medico-scientifico, che le proprietà peculiari di ogni singolo alimento possano servire per curare vere e proprie malattie, la capacità di certi principi nutritivi nel coadiuvare le cure tradizionali o addirittura nel prevenire le più comuni patologie, non sono certamente messe in discussione e, in alcuni particolari casi, possono risultare veramente efficaci.

L’IMPORTANZA DI UN’ALIMENTAZIONE SANA


Il fatto è che, considerazione della quale dovremmo far tesoro, le caratteristiche salienti di un determinato alimento, citiamo a mo’ d’esempio la vitamina C contenuta nelle giuggiole, sono utili soltanto se accompagnate da abitudini alimentari nonché da uno stile di vita corretti ed equilibrati.

Non avrebbe, infatti, molto senso affidarsi alle proprietà di prevenzione dal raffreddore della vitamina C se poi, congiuntamente all’assunzione di alimenti ricchi della preziosa vitamina, non applicassimo tutti quegli accorgimenti, quali lavarsi frequentemente le mani, evitare di fumare, arieggiare ed umidificare i locali nei quali si vive, che riducono le possibilità di contrarre il virus del raffreddore.

Detto questo passiamo alla descrizione delle proprietà delle giuggiole, frutto conosciuto sin dall’antichità e dal quale possiamo ricavare molti alimenti benefici come la marmellata di giuggiole o il celeberrimo brodo di giuggiole.

PROPRIETÀ DELLE GIUGGIOLE

Le giuggiole sono note per alcune peculiari proprietà grazie all’alto contenuto di principi nutritivi dei più utili ed efficaci. Vediamone, insieme, le principali.

– Proprietà espettoranti ed emollienti. Grazie all’alto contenuto di zuccheri e mucillagini le giuggiole sono particolarmente adatte, nel periodo invernale, per combattere i principali sintomi influenzali quali la congestione delle vie aeree respiratorie

– Proprietà sedative. Grazie all’alto contenuto di adenosina, infatti, le giuggiole hanno la capacità di potenziare l’effetto di farmaci ipnotici e sedativi, aiutando a ridurne le quantità assunte

– Proprietà anticonvulsivanti e di regolazione della pressione. Grazie all’alto contenuto di glucosidi e flavonoidi riescono, sul lungo periodo, a controllare i livelli della pressione, rendendosi particolarmente utili nella normalizzazione della pressione alta, e di ridurre l’intensità delle convulsioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>