La birra aumenta il rischio di psoriasi nelle donne

di Luca Bruno

Una ricerca statunitense ha scoperto che le donne sensibili al glutine hanno maggior rischio di contrarre la psoriasi se bevono più di cinque birre alla settimana. Il glutine potrebbe essere l'elemento chiave di questa associazione.

birra

Le donne che bevono birra regolarmente hanno un rischio maggiore di contrarre la psoriasi, secondo una recente ricerca condotta da ricercatori della Harvard Medical School di Boston.
Un rischio maggiore rispetto alle donne che non bevono birra, secondo quanto risultato da uno studio compiuto su un campione di oltre 82.000 infermiere di età compresa tra 27 e 44 anni e durato dal 1991 al 2005.
La ricerca, di recente apparsa su Archives of Dermatology, ha rilevato come nelle donne che bevono una media di 2,3 bevande alcooliche a settimana il rischio di psoriasi aumenta del 72% rispetto alle non bevitrici.

Un’ulteriore approfondimento dei dati ha però rilevato che ciò vale soprattutto per la birra, che aumenta il rischio di 1,8 volte, mentre per birra analcolica, vino ed altri alcoolici non è stata verificato alcun aumento del rischio.

Gli autori della ricerca hanno dichiarato che la birra alcoolica era dunque l’unica bevanda con alcool che sembrava aumentare il rischio, e ciò suggerirebbe come alcuni ingredienti presenti in questa possono entrare in gioco nell’aumentare il rischio.

L’orzo, che contiene glutine e viene utilizzato per favorire la fermentazione della birra potrebbe essere l’ingrediente che causa questa associazione, secondo quanto ipotizzano i ricercatori, anche sulla base del fatto che precedenti studi avevano evidenziato come una dieta priva di glutine è in grado di ridurre la psoriasi nelle persone sensibili a questa sostanza.

Le persone con psoriasi potrebbero presentare una cosiddetta sensibilità latente nei confronti del glutine, rispetto alle persone che non sono affette da questa condizione che è caratterizzata dalla comparsa di macchie rosse e squamose sul corpo, più frequentemente nell’area dei gomiti, delle ginocchia, e sul cuoio capelluto.

Fonte BBCNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>