Sindrome della Morte Improvvisa del Lattante -SIDS-

di Luca Bruno

nanna

Con Sindrome della Morte Improvvisa del Lattante conosciuta anche con l’acronimo inglese SIDS si identificano tutti quei casi di morte che occorrono nei bambini sani nell’intervallo da 0 ad un anno di età per cui successive indagini, dall’autopsia all’esame del luogo dove si è avuto il decesso, e così pure della storia famigliare del bambino e dei genitori, non siano in grado di spiegarne la causa.
Secondo alcune stime è la prima causa di decesso tra i bambini sani, e stime fornite in Inghilterra e negli stati Uniti parlano di 1,42 casi ogni mille per l’Inghilterra, mentre negli Stati Uniti l’evento accade su 4500 bambini all’anno. In Italia non ci sono stime ufficiali, ma i medici pensano che le cifre possono essere analoghe a quelle dei paesi che invece le forniscono.

Le autorità mediche e gli studiosi tuttavia stanno registrando un significativo calo nelle morti improvvise dagli anni ’90 ad oggi.

Esistono studi che forniscono percentuali statistiche che evidenziano come in certi casi la morte improvvisa possa accadere più di frequente.

* La condizione sociale dei genitori: più è elevata più le percentuali diminuiscono.
* Se il bambino nasce all’interno di un nucleo famigliare invece che da una donna i casi sono minori
*L’età della madre: sembra che nelle madri giovani, fino ai 20 anni la SIDS sia molto più frequente, per poi ridursi drasticamente sopra i 24 anni.

A parte le condizioni socioeconomiche che segnano una differenza percentuale sensibile ci sono alcuni fattori di rischio identificati:

*il fumo di sigaretta nella stanza dove dorme il bambino
*temperatura dell’ambiente eccessiva
*abuso di sostanze ed alcool tra i genitori
*obesità
*infezioni dell’apparato respiratorio

Tra gli accorgimenti per evitare che subentri la morte del lattante far dormire il bambino a pancia in su, supino, evitare di farlo dormire con i genitori, eliminare dalla culla tutti gli oggetti che potrebbero ostacolare o rendere difficoltosa la respirazione, evitare che il bimbo stia in un ambiente con temperatura troppo elevata, ed in caso di febbre coprirlo meno.

Sono in corso anche studi per verificare l’associazione tra la SIDS e l’inizio dei cicli di vaccinazioni nel bambino, che potrebbero far pensare ad un infezione batterica come una delle cause scatenanti, anche se per ora l’associazione non è certa.

Commenti (2)

  1. anche ha me è successo.,ho perzo la mia prima bambina a soli 17 anni,lei aveva 2 mesi quando e morta.,e stata un,,esperienza bruttissima ancora oggi non riesco a dimenticare,infatti da quando mi è sucesso questo poiche la mia piccola era sanissima .,e mi parlavano di queste morti in culla io non me ne facevo una raggione.stavo sempre piu male non riuscivo ad accettare questa morte impprovvisa,. senza nessun motivo per 17 anni mi sono posta delle domande ha le quali non trovavo nessuna risposta.,ed ora a differenza.di allora ho deciso di fare una ricerca su questa morte improvvisa..che a lasciato una grande cicatrice nascosta nel mio cuore..che nessuno nemmeno il tempo riuscira a riemargginare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>