10 benefici per la salute dell’aromaterapia

di Cinzia Iannaccio

L’aromaterapia utilizza profumi ed essenze (oli essenziali) come  trattamento di alcune condizioni come l’insonnia ed il mal d’auto. Di fatto si ritiene che abbia origini lontanissime, nell’antichità, ma solo di recente se ne stanno studiando le effettive proprietà ed i benefici, anche con un certo interesse, come medicina complementare. Allo stato attuale la ricerca sull’efficacia della aromaterapia è ancora limitata, ma alcuni lavori ne hanno evidenziato delle probabili proprietà. Ecco quali.

10 benefici aromaterapia

  1. Sollievo da ansia e stress : massaggi o inalazione di particolari oli essenziali favoriscono il relax offrendo una generale sensazione di benessere
  2. Antidepressivo: aiutano a mantenere migliore il tono dell’umore
  3. Sollievo da dolore: muscolare, neuropatico, mal di denti, mal di gola
  4. Contro i sintomi della sindrome premestruale e la menopausa: ad esempio con l’olio essenziale della salvia sclarea che sembra equilibrare la produzione degli ormoni estrogeni
  5. Pressione sanguigna: a seconda dell’essenza utilizzata è possibile migliorare o abbassare i livelli di pressione del sangue portandoli alla normalità.
  6. Circolazione sanguigna e linfatica: migliora, soprattutto se l’aromaterapia è praticata con massaggi
  7. Sistema immunitario: sembra da altri studi che contriuendo al relax, l’aromaterapia riesca anche a rafforzare il sistema immunitario per uccidere i batteri, virus e infezioni fungine
  8. Insonnia: l’essenza di lavanda è particolarmente efficace nel contrastare i disturbi del sonno
  9. Dolore post operatorio: uno studio ha evidenziato come l’olio di lavanda abbia alleviato il dolore nei bambini che avevano subito tonsillectomia
  10. Dialisi: protagonista di un piccolo sudio ancora l’olio essenziale di lavanda che avrebbe reso meno fastidiose le iniezioni in alcuni pazienti in dialisi

 

Da sapere sull’aromaterapia

Gli oli essenziali usati in aromaterapia sono in genere estratti da varie parti di piante e poi distillati. Gli oli altamente concentrati possono essere inalati direttamente o indirettamente o applicati alla pelle attraverso massaggi, lozioni o sali da bagno. L’aromaterapia si ritiene funzioni stimolando i recettori dell’ odore nel naso, che poi inviano messaggi attraverso il sistema nervoso al sistema limbico – la parte del cervello che controlla le emozioni.

Molti oli essenziali hanno dimostrato di essere sicuri sia sugli adulti che nei bambini, tuttavia la loro produzione non è soggetta a regolamentazioni  e controlli come avviene per erbe, integratori e -ovviamente- i farmaci: per tale motivo è sempre importante attenersi alle indicazioni e non eccedere nelle quantità, oltre che rivolgersi ad un aromaterapeuta esperto. Anche perché non tutte le essenze funzionano per tutte le esigenze di benessere. Se applicati sulla pelle, gli oli essenziali possono avere effetti collaterali più o meno gravi, quali: reazioni allergiche, irritazione cutanea e sensibilità al sole. Inoltre, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se è il caso di utilizzare queste essenze nei bambini, specie se molto piccoli o nelle donne in gravidanza o in allattamento, nonché come gli oli possono interagire con i farmaci e altri trattamenti.

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su argomenti simili:

 

4 Oli essenziali anti-stress

Aromaterapia e cancro, benefici e rischi

Aromaterapia, cos’è, come funziona e a cosa serve

I 5 oli essenziali più efficaci contro la cellulite

Aromaterapia, fa male alla salute?

La sindrome premestruale si cura con gli oli essenziali

 

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>