Prurito al pene, tutte le cause e cosa fare

di Cinzia Iannaccio

Prurito al pene? Un desiderio di grattarsi nell’area dei genitali esterni maschili (come pure femminili) può essere causato dalle stesse ragioni delle altre parti del corpo, con l’aggiunta in più delle infezioni a trasmissione sessuale. Stiamo parlando di funghi, scabbia, pediculosi, allergie, attrito della pelle, batteri, ma anche virus come quello della varicella o l’HPV. Si tratta indubbiamente di un problema imbarazzante che va risolto, con la consulenza di un medico, anche se per molti, esporre il sintomo risulta difficile. Un trattamento infatti è sempre possibile per questo disturbo e dipende dalla diagnosi precisa. Vediamo quindi insieme tutte le possibili cause e le eventuali  terapie e rimedi in caso di prurito al pene.

prurito pene cause rimedi

Scarsa igiene intima

E’ la causa più banale e risolvibile di prurito al pene. Basta lavare accuratamente la parte ricordando di spingere indietro il prepuzio. Da insegnare ai bambini soprattutto in cui il problema può farsi più frequente. In tal senso l’igiene è più semplice e meno problematica negli uomini circoncisi.

Psoriasi ed eczema

Disturbi della pelle come la psoriasi e l’eczema rappresentano spesso la causa di prurito al pene. Ambedue possono provocare dolore e riguardare anche l’inguine. Il prurito può aumentare in casi di rapporti sessuali, mentre alcuni uomini traggono giovamento dall’utilizzo del preservativo.

Sensibilità o allergie

Una particolare sensibilità o allergia a profumi o coloranti presenti nei detergenti per il corpo o per la biancheria possono effettivamente provocare prurito intimo nell’uomo,di frequente. Occorrerà individuare la fonte della reazione ed evitarla. In caso di allergia al lattice del preservativo, si può passare a quelli con materiali alternativi, già comunemente in commercio (in poliuretano, in propilene o sensoprene ).

Infezione da lievito o candida

Il prurito intimo è uno dei sintomi più significativi delle infezioni da lievito, che si contraggono tramite rapporti sessuali non protetti. In genere è temporaneo e va via da solo, anche se è spesso opportuno che la partner faccia una terapia farmacologica per non reinfettare l’uomo e viceversa.

Altre cause di prurito al pene

Punture di insetti, contatto con sostanze urticanti, abiti stretti, verruche, scabbia, pidocchi pubici, micosi, e malattie a trasmissione sessuale di varia tipologia.

 

Rimedi in caso di prurito al pene

A volte in caso di prurito al pene basta modificare un minimo il proprio stile di vita ad esempio cambiando sapone detergente o aggiungendo all’acqua per il bagno o per il bidet un po di farina d’avena. Se questi rimedi non bastano ad alleviare il sintomo è importante rivolgersi al proprio medico per effettuare una diagnosi precisa che spesso può richiedere una cura farmacologica. L’idrocortisone è spesso prescritto, ma anche antibiotici o antimicotici a seconda del caso, sia per bocca che per applicazione locale o una combinazione dei due.

Per approfondire potrebbero ineressarvi anche i seguenti post:

 

Foto: Thinkstock

Fonte: Medicinenet.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>