La carnitina ha la funzione di trasportare gli acidi grassi all'interno delle cellule in modo da essere trasformati in energia dai mitocondri cellulari

3946749698_8224d8644c

Abbiamo parlato molto spesso di diete ipocaloriche e delle proprietà di diversi alimenti che sono in grado di farci dimagrire velocemente ed in modo naturale e oggi vogliamo parlare della carnitina.
La carnitina è una sostanza che si trova in diversi alimenti come la carne, nella soia, nei prodotti caseari e anche nell’avocado.
La carnitina ha la funzione di trasportare gli acidi grassi all’interno delle cellule in modo da essere trasformati in energia dai mitocondri cellulari; questa sostanza è quindi in grado di bruciare i grassi e migliora anche l’apparato cardiovascolare, in quanto è in grado di abbassare la presenza di colesterolo cattivo nel sangue e migliora le prestazioni sportive.



Quindi la carnitina è un composto aminoacidico che viene sintetizzato dal fegato o viene ingerito tramite la dieta con alimenti come carne e può essere anche assunto come un integratore alimentare, soprattutto per quei soggetti che svolgono attività sportiva molto intensa e che vogliono aumentare la massa muscolare.
La carnitina è una sostanza che non presenta particolari controindicazioni a parte se la si assume in grande quantità e quindi a differenza dell’efedrina che è un’anfetamina molto pericolosa ed illegale che può provocare anche la morte, la carnitina può essere assunta da tutti, in dosaggi limitati.
E’ importante sottolineare che se volete ottenere un risultato ottimale e più veloce, è necessario abbinare la carnitina alla Vitamina C che permette un veloce assorbimento da parte delle cellule.
Quindi per concludere, se si segue una dieta corretta, ricca di frutta e verdura a cui si aggiunge una piccola quantità di carne rossa, si riesce a dimagrire molto velocemente, preservando la salute di tutto l’organismo.

Commenti (1)

  1. Desidero sapere in quali quantità la carnitina può essere assunta senza creare
    assuefazione e danni ai reni, al fegato e
    allo stomaco. So che utile bere molto.
    Quali sono i limiti della carnitina come
    antidepressivo ? E’ il caso di alternarla
    con altri “antidepressivi naturali” ?

    Grazie per un’eventuale risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>