Ylang Ylang Olio essenziale, tutti i benefici

di Cinzia Iannaccio

I benefici del’olio essenziale di Ylang Ylang  sembrano essere numerosi, tanto è che si utilizza spesso in aromaterapia. Si ottiene dai fiori della Cananga odorata (una pianta originaria delle Filippine e e dell’Indonesia). Le sue molteplici proprietà sono dovute ai componenti, tra i quali spicca il linalolo a cui sono stati dedicati anche alcuni scientifici per valutarne le potenzialità anti stress.

olio essenziale

Come si utilizza l’olio essenziale di Ylang Ylang in aromaterapia?

In aromaterapia, si inala il profumo di questo olio che può essere utilizzato in un massaggio o disciolto nell’acqua per il bagno. Sembra che una certa efficacia si abbia anche attraverso l’assorbimento cutaneo. Si ritiene che sia in grado così di trasmettere messaggi benefici ad una specifica regione del cervello coinvolta nel controllo delle emozioni e nel sistema nervoso (il sistema limbico). I sostenitori dell’aromaterapia ritengono che queste caratteristiche degli oli essenziali riescono ad influenzare una serie di fattori biologici, tra cui la frequenza cardiaca, i livelli di stress , la pressione sanguigna, la respirazione e la funzione immunitaria. Anche se la ricerca scientifica circa gli effetti sulla salute dell’utilizzo di olio essenziale di ylang ylang è limitata, qualche evidenza circa i vantaggi esiste. Ecco cosa dicono gli studi fnora svolti al riguardo.

 

Stress

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista  Fitoterapia Research nel 2006 assorbire olio essenziale di ylang ylang attraverso la pelle può contribuire a ridurre i livelli di stress. I test hanno riguardato 40 individui volontari nei quali tale olio essenziale ha contribuito a favorire rilassamento, miglior umore e pressione più bassa. Uno studio pubblicato sull’International Journal of Neuroscience, nel 2008 invece ha evidenziato come inalare il profumo di olio essenziale di ylang ylang contribuisca ad aumentare la sensazione di calma.

Ipertensione

In uno studio del 2012 pubblicato su Evidence-Based medicina complementare e alternativa, i ricercatori hanno chiesto ad 83 persone con pressione alta / in pre-ipertensione (una condizione caratterizzata da elevata pressione sanguigna) di inalare l’aroma di una una miscela di ylang ylang, olio essenziale di lavanda, di maggiorana, e olio essenziale di neroli o un placebo. Il gruppo che ha inalato gli oli essenziali ha sperimentato una diminuzione della pressione sanguigna, nonché dei livelli di cortisolo (un ormone rilasciato durante la risposta allo stress).

Altri utilizzi dell’olio essenziale di Ylang Ylang Olio

In aromaterapia, questa essenza viene utilizzata in genere per i seguenti problemi:

  • ansia
  • piede dell’atleta
  • raffreddore
  • tosse
  • depressione
  • febbre
  • mal di testa
  • insonnia
  • tensione muscolare
  • infezioni del seno

 

Questo olio essenziale viene utilizzato anche per alleviare lo stress, il dolore, ridurre l’infiammazione, migliorare l’umore e aumentare la libido. Inoltre lo si ritiene un naturale repellente per insetti.

Come utilizzare l’Olio essenziale Ylang Ylang

Quando è combinato con un olio vettore (quali jojoba , mandorle dolci o di avocado), l’olio ylang ylang può essere applicato direttamente sulla pelle. In alternativa può essere diluito nella vasca per il bagno o inalato dopo averne spruzzato qualche goccia su un tessuto o attraverso un diffusore per aromaterapia.

 

Controindicazioni ed effetti collaterali

Assolutamente non va ingerito: può essere tossico. Applicato sulla pelle può sviluppare irritazione in alcuni individui, anche se diluito. Va evitato l’uso da donne in gravidanza e bambini.

 

 

 

Leggi anche:

 

4 Oli essenziali anti-stress

Aromaterapia e cancro, benefici e rischi

Aromaterapia, cos’è, come funziona e a cosa serve

I 5 oli essenziali più efficaci contro la cellulite

Aromaterapia, fa male alla salute?

La sindrome premestruale si cura con gli oli essenziali

 

 

 

 

FOTO: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>