Dormire insieme è poco salutare?

di Luca Bruno

Le coppie che dormono insieme hanno maggiori possibilità di manifestare problemi riguardo al sonno.

sonno

E’ sicuramente una ricerca curiosa ed originale, ma anche molto interessante, quella condotta da uno specialista del sonno britannico, il Dott. Neil Stanley. Secondo i suoi studi, le coppie che dormono insieme hanno maggiori possibilità di manifestare problemi riguardo al sonno.
Lo studioso, che in Inghilterra ha creato, all’Università del Surrey, un’importante laboratorio del sonno, e che per la sua ricerca ha preso in considerazione 40 coppie studiandone le dinamiche durante il sonno, sostiene che nel 50% dei casi queste hanno dimostrato di dormire male.
Dormire bene è oggi una delle problematiche su cui meno si punta l’attenzione di medici e scienziati, sebbene in realtà questo rappresenti uno dei fattori di salute più importanti.

Dormire male infatti può provocare tutta una serie di problemi e di disturbi, tra i quali depressione, malattie cardiache, ictus, disturbi polmonari come effetti diretti, ed in più ha una notevole incidenza su altri eventi come gli incidenti stradali, e l’aumento dei divorzi.

Russare, rubarsi le coperte o il cuscino per esempio, possono alla lunga influire sulla qualità del sonno, e lo scienziato inglese, per avvalorare la sua tesi, ricorda che l’usanza di dormire insieme per le coppie è un fenomeno relativamente recente, legato alla rivoluzione industriale, che ha obbligato molti nuclei famigliari e coppie a dormire insieme per mancanza di spazio nelle città sempre più affollate.

Secondo l’autore, prima di allora era comune che le coppie dormissero separate, e, sostiene ancora, nell’antica Roma il letto matrimoniale era destinato alle relazioni sessuali, ma non per dormirci insieme.

Il consiglio dell’esperto britannico non vuole però essere quello di cambiare le proprie abitudini, soprattutto se non si riscontrano effetti negativi nel dormire insieme: le stesse coppie coinvolte nello studio si sono dimostrate riluttanti a farlo e solo l’8% ha considerato tale opzione favorevolmente.

Ma, sostiene, qualora invece il dormire insieme fosse effettivamente causa di disturbo per uno o l’altro dei partner, allora l’ipotesi di dormire separatamente potrebbe essere una soluzione per migliorare non solo la qualità del sonno ma anche la relazione di coppia.

Fonte BBCNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>