Gravidanza e sostanze tossiche

di Elena Botta

Vogliamo parlare del rischio di entrare in contatto con agenti chimici tossici durante la gestazione, elementi che si trovano in molti prodotti di largo consumo

43424_donna-incinta

Abbiamo già parlato di quanto possa essere pericoloso assumere junk food (ossia il cibo spazzatura) durante la gravidanza perchè apporta grassi ed altre sostanze che potrebbero risultare dannose per il feto e abbiamo anche parlato dell’importanza di sapere se si soffre di celiachia, poichè questo potrebbe influire negativamente sulla gravidanza (fino anche ad un possibile aborto).
Ora invece vogliamo parlare del rischio di entrare in contatto con agenti chimici tossici durante la gestazione, elementi che si trovano in molti prodotti di largo consumo.



Il fatto incredibile che la percentuale di donne compresa tra il 99 ed il 100% sono entrate in contatto con sostanze tossiche come: i bifenili policlorurati (PCB), che venivano utilizzati nella produzione di vernici e lacche fino a qualche tempo fa e ora il loro utilizzo è vietato in molti Paesi; i pesticidi organoclorurati come il famoso DDT che venne considerato fuoriegge a partire dal 1972; gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) che vengono immessi quotidianamente nell’atmosfera dalle combustioni industriali e delle automobili; i composti perfluorinati (PFC) presenti nel teflon delle padelle antiaderenti, gli ftalati utilizzati nella produzione della plastica, e il perclorato.
Questi sono soltanto alcuni esempi di sostanze tossiche con cui si entra in contatto ogni giorno, ma l’elenco risulta essere lunghissimo come ad esempio vi sono dei componenti presenti in oggetti di uso comune e magari i uso alimentare come il bisfenolo A (BPA), una sostanza utilizzata nella produzione della plastica e dell’interno delle lattine di metallo per alimenti e a cui l’esposizione prenatale potrebbe predisporre il nascituro allo sviluppo di tumori e di problemi di sviluppo cerebrale.
Quindi c’ è da augurarsi che, una volta accertati i danni relativi all’esposizione di queste sostanze tossiche (così come accade per il fumo, che è la prima cosa che viene sconsigliata in gravidanza), venga attivata una campagna di prevenzione e di informazione.

Commenti (1)

  1. Essays like this are so important to brnnedoiag people’s horizons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>