Nuovo batterio killer individuato in Europa

di Vito Verna Commenta

Un ceppo di salmonella resistente agli antibiotici sarebbe stato individuato da alcuni ricercatori in Francia, Danimarca e Gran Bretagna.

Non stiamo parlando dell’Escherichia coli enteroemorragico (Ehec Vtec O104), il batterio killer che soltanto pochi mesi fa ha destato enorme preoccupazione nell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), scatenando il panico in tutta Europa, causando una 40ina di vittime e qualche migliaio di contagiati che, purtroppo, dovranno passare la propria vita in dialisi a causa della Sindrome emolitico-uremica, bensì di un altro batterio potenzialmente killer.


Alcuni ricercatori europei, infatti, hanno recentemente pubblicato sull’autorevole rivista Journal of Infectious Diseases i risultati di un’approfondita nonché interessante ricerca condotta in merito all’evoluzione di un particolarissimo ceppo della salmonella.

Le conclusioni del team, giunte oggi alla nostra conoscenza, sono a dir poco sconcertanti. Il ceppo in questione, individuato sin dal 2002 in una decina di casi, si starebbe diffondendo a macchia d’olio in Gran Bretagna, Francia e Danimarca, contagiando (dati del 2008) almeno 500 persone ogni anno.

Un’evoluzione, dunque, davvero preoccupante, anche in vista del fatto che, nel corso degli anni, questo ceppo di salmonella sarebbe divenuto immune alla ciprofloxacina, uno dei più potenti antibiotici oggi conosciuti.

I medici, comunque, rassicurano che, avendo individuato questa malattia precocemente, le organizzazioni nazionali e sovranazionali si attiveranno per cercare di elaborare una cura efficace che possa contrastare il batterio e impedire l’evolversi di una vera e propria pandemia.

Inoltre, concludono gli studiosi, il batterio non sarebbe mortale di per se stesso, ma potrebbe portare a complicazioni mortali in pazienti anziani o affetti da patologie già conclamate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>