Insonnia rimedi e cause

di Alessandro Mancuso

Oppure c'è chi si lamenta di non riuscire proprio a prendere sonno, agitandosi tutta la notte. Nel caso in cui l'insonnia diventa continua, per più notti

insomnia

Sono tantissimi gli italiani che soffrono di insonnia, le ultime stime parlano di oltre 12 milioni. Questo disturbo inoltre si acuisce con il cambio della stagione, soprattutto in primavera. I disturbi del sonno provocano effetti non positivi sia sulla nostra salute che sulla qualità della nostra vita.


Innanzitutto la definiamo come la difficoltà di addormentarsi per un tempo sufficientemente necessario durante la notte: coloro che soffrono di questo disturbo affermano che riescono a dormire solo per pochi minuti, per poi svegliarsi e riaddormentarsi per un’altra decina di minuti e quindi proseguire in quest’alternanza per tutta la notte.

Oppure c’è chi si lamenta di non riuscire proprio a prendere sonno, agitandosi tutta la notte.
Nel caso in cui l’insonnia diventa continua, per più notti quindi, può divenire “cronica”, causando un deficit di sonno che può essere deleterio per la salute.

CONSIGLI PER LA PREVENZIONE DELL’INSONNIA
Innanzitutto chi soffre di questo disturbo dovrebbe evitare completamente la caffeina, in quanto questa sostanza rilascia effetti eccitanti sul sistema nervoso periferico e cardiocircolatorio. La caffeina la ritroviamo non solo nel caffè, ma anche in tè, noce di cola (quindi bevande come la famosa Coca-Cola, Pepsi, ecc), cacao, guaranà, barre di cioccolato. Inoltre è presente in tutti gli energy drink come ad esempio la nota Red Bull.

RIMEDI NATURALI CONTRO L’INSONNIA
Innanzitutto bisogna seguire una vera e propria dieta contro l’insonnia: è stata dimostrata una correlazione tra alimentazione ed insonnia molto evidente.

Sono molti infatti gli alimenti che aiutano il nostro dormire sano. Per quanto riguarda i rimedi naturali, ci riferiamo innanzitutto alle erbe quali la valeriana, lavanda, luppolo, biancospino, passiflora ed escolzia.
Inoltre altri rimedi tradizionali molto consigliati sono l’esercizio fisico nel pomeriggio, una cena leggera almeno tre ore prima di andare a dormire, bere del latte tiepido prima di andare a letto (il latte tiepido contiene alti livelli di triptofano, un sedativo naturale), svegliarsi presto la mattina.

Si può far ricorso anche ad oli di lavanda o altri olii essenziali, che possono aiutare a rilassarsi. Ovviamente nei casi di insonnia cronica più grave, occorre rivolgersi ad uno specialista psicoterapeuta, per evidenziare le cause che provocano tale disturbo.

Commenti (1)

  1. Per un periodo anche io soffrivo di insonnia, oppure, se dormivo, mi svegliavo molto spesso e mi sentivo agitata. La camomilla non mi ha aiutato molto, finché anche io non ho provato una tisana con melissa, radice di valeriana, lavanda e menta. Avevo deciso di prepararla più che altro per bere qualcosa di caldo e quindi non pensavo fosse così efficace, oltre che buona! Comunque ora ho capito che arrivare a fine giornata stressati e stanchi non concilia il sonno e, per dormire bene, devo vivere meglio le giornate, concedendomi anche qualche momento di relax!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>