Cellule del sangue prodotte dalla pelle

di Elena Botta

è stato prodotto del sangue umano dalle cellule staminali della pelle

sangue

Ieri è stata resa nota una scoperta che apre nuovi orizzonti in campo medico, è stato prodotto del sangue umano dalle cellule staminali della pelle.
Questo è stato realizzato da un equipe di ricercatori canadesi della McMaster University dell’Ontario, i quali hanno dichiarato tramite il capo della della ricerca: “Abbiamo dimostrato che è possibile produrre sangue dalla pelle senza passaggi intermedi – ha spiegato il coordinatore dello studio, Mick Bhatia – ora dobbiamo solo migliorare il processo e siamo al lavoro per produrre altri tipi di cellule umane dalle cellule della pelle“.
Questa scoperta, che è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature, potrebbe significare che in un prossimo futuro ai pazienti bisognosi di sangue, durante un intervento chirurgico, potrebbe essere trasfuso il sangue ricavato dalle cellule col loro sesso DNA.



Questo procedimento viene realizzato con una programmazione diretta senza far prima passare le cellule allo stato di pluripotenza (ossia la loro capacità di trasformarsi in ogni altro tipo di cellula del corpo) quindi risulta essere molto più veloce poichè non ci sono passaggi intermedi.
Questo procedimento è stato replicato più volte negli ultimi due anni con pelle umana di persone di qualsiasi età per dimostrare appunto che l’età è ininfluente, quindi vale anche dalle cellule del cordone ombelicale che già molte donne hanno deciso di donarlo e a cui fanno fronte molte ricerche e cure come per trattare la cornea opaca e altri nuovi trattamenti.
I medici hanno prelevato i campioni di pelle e li hanno coltivato in laboratorio le staminali da essi ricavati, a cui successivamente è stato aggiunto un fattore di trascrizione, che è una proteina che serve ad attivare i geni, per riuscire a riprogrammare le cellule in modo diretto e trasformarle in sangue.
Questa è una scoperta sensazionale in quanto apre nuovi scenari in fatto di trasfusioni, vista la scarsità di sangue negli ospedali e la alta richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>