Prevenire i disturbi invernali con la dieta

di Vito Verna Commenta

Come prevenire, naturalmente, l'insorgenza delle malattie da raffreddamento.

L’inverno, ormai, è alle porte e con sé, oltre alle agognate vacanze natalizie e alla neve tanto amata dagli sciatori, porterà anche influenza, raffreddori, mal di gola e tutti i ben noti e temuti classici disturbi invernali.

PREVENIRE L’INFLUENZA STAGIONALE


Su questo blog, che si occupa innanzitutto della vostra salute, abbiamo già avuto modo di osservare come i suddetti disagi siano di facilissima risoluzione e che, spessissimo, non richiedano l’intervento dello specialista.

Abbiamo anche spiegato, però, come la prevenzione sia uno delle passaggi fondamentali nella cura della persona e come, adottando delle tecniche dettate dal buon senso, come l’utile abitudine di lavarsi le mani nel modo più corretto, possa evitare problemi anche molto gravi o di difficile guarigione.

Proprio per questo, oggi, vogliamo presentarvi, in poche parole, una dieta, basata sui colori degli alimenti di cui si compone, adattissima a prevenire i più comuni disturbi estivi.

PREVENIRE LA SINUSITE

Come molti sapranno, infatti, il colore di frutta e verdura è dato dai principi nutritivi in essi contenuti.

Stanti così le cose, dunque, si potrebbe affermare come la dieta perfetta contro il freddo debba, obbligatoriamente, prevedere i seguenti alimenti:

– pomodori e peperoni (colore rosso), che contengono vitamine, utili allo sviluppo e al rafforzamento del sistema immunitario, ed antiossidanti

– uva nera e melanzane (colore blu), che contengono antiociani ed altri utili antidolorifici naturali

– zucca e carote (colore arancione), che contengono, soprattutto, vitamina C e, dunque, sono adatti a prevenire l’insorgenza delle malattie da raffreddamento

– spinaci e kiwi (colore verde), che contengono ferro, luteina ed isoflavoni, ovvero importantissimi polifenoli

– finocchi e sedano (colore bianco), che contengono molti antiossidanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>