Cortisone può causare la pancreatite acuta

di Fabiana Commenta

L’assunzione di cortisone sotto forma di pasticche aumenterebbe il rischio di sviluppare la pancreatite

Il cortisone aumenta il rischio di sviluppare la pancreatite acuta. Lo sostiene uno studio condotto dal Karolinska Institutet di Svezia.

Secondo i ricercatori il cortisone è molto pericoloso tanto da aumentare addirittura del 70% il rischio di sviluppare una pancreatite acuta.

La pancreatite acuta è un’infiammazione del pancreas che generalmente viene attribuita alla presenza dei calcoli biliari e al consumo eccessivo di alcool (per il 15-20% dei pazienti).

Pur trattandosi di una forma comune d’infiammazione, non deve essere sottovalutata visto che in alcuni casi potrebbe rivelarsi addirittura fatale per il paziente. Gli scienziati del Karolinska Institutet hanno però voluto indagare sulle altre probabili cause che sarebbero dirette responsabili della pancreatite acuta e hanno messo per la prima volta per la in evidenza la possibile e stretta correlazione esistente fra l’assunzione di cortisone farmacologico e l’infiammazione del pancreas.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista JAMA Internal Medicine, si è concentrato per due anni sull’analisi di 6.000 pazienti affetti da pancreatite acuta e altre 61mila persone che hanno ricoperto il ruolo di gruppo di controllo. In pratica chi ha assunto il cortisone in compresse ha sviluppato nel corso del tempo un rischio superiore al 70% rispetto agli altri di sviluppare nel corso del tempo una pancreatite acuta. E il responsabile della pancreatite sarebbe stato proprio il cortisone assunto in compresse.

 

EFFETTI COLLATERALI CORTISONE SUL NOSTRO CORPO

 

Sotto accusa poi sarebbe proprio il cortisone somministrato in compresse: lo studio infatti ha dimostrato che non esiste lo stesso aumento di rischio di sviluppare una pancreatite acuta nei soggetti che hanno assunto cortisone per aerosol, magari anche attraverso gli indispensabili inalatori per l’asma.

In attesa di ulteriori studi e conferme, gli studiosi dettano però delle regole utili: prima di iniziare un ciclo di cura di cortisone è sempre vivamente consigliato di non bere e non fumare, visto che fumo e alcol restano i principali responsabili della pancreatite.

 

 

Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>