Leucemia: nuove ricerche per scoprire come le cellule eludono gli anticorpi

di Daniele Pace Commenta

LeucemiaLa leucemia è una delle forme di cancro più difficili da combattere, perché anche il trapianto di midollo osseo non fornisce certezze, avendo alti rischi di recidiva.

Uno dei problemi riscontrati è la “mimetizzazione” delle cellule tumorali, che così eludono gli anticorpi che il nuovo midollo apporta al paziente. I meccanismi, finora abbastanza sfuggenti, iniziano ad essere più chiari ora, grazie a due ricerche scientifiche svolte al San Raffaele di Milano.

I coordinatori, il dottor Luca Vago, medico e capo unità di ricerca, e il dottor Chiara Bonini, vice direttrice della divisione di ricerca in Immunologia, Trapianti e Malattie Infettive, insieme al primario di Ematologia Fabio Ciceri, hanno dato ai medici nuove e fondamentali notizie su come questo avvenga.

Le ricerche

Le ricerche sono state pubblicate su Nature Communication e Nature Medicine, e saranno certamente illuminanti per tutti gli oncologi. Finora si sapeva che le cellule tumorali subivano una mutazione genetica che le salvava dai linfociti T, ma i ricercatori giudicavano questa strategia insufficiente per mimetizzarsi. Ora si è scoperto che le cellule tumorali possono silenziare i loro geni per mimetizzarsi, o aumentare alcuni recettori immunosoppressori, convincendo così i linfociti ad inattivarsi.

Ora, grazie a queste due ricerche, i medici potranno individuare quale meccanismo causa la recidiva, e studiare così dei trattamenti personalizzati più appropriati, soprattutto nella fase precedente alla recidiva, in modo da evitarla. Un passo gigante nella lotta alla leucemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>