I pasti fuori orario

di Roberto Fassi

Photo Credits - Sarah Glenn - Getty Images Sport - Getty Images - 183051528Una sana alimentazione è necessaria per mantenere il nostro fisico in forma ed equilibrato, e l’alimentazione ha un ruolo importantissimo in tal senso. Spesso i pasti fuori orari sono sconsigliati a chi vuole tenere d’occhio il proprio peso, ma molto dipende da quale alimento si assume durante questi spuntini.

Sono ormai diverse le ricerche e gli studi in campo nutrizionale che non mettono più al bando gli spuntini o le merende fuori dai pasti, come ad esempio uno studio pubblicato sull’European Journal of Clinical Nutrition, che si dice favorevole ad alcuni tipi di cibi piuttosto di altri, come per esempio la frutta; essa, sia fresca ma anche secca, contiene generalmente poche calorie e fornisce sostanze nutritive importanti per il nostro organismo, che addirittura possono favorire il mantenimento corretto del peso. Per esempio è stato visto che consumare 40 grammi di mandorle al giorno per un mese riduce il senso di fame al pasto successivo, e fornisce al corpo una buona dose di vitamina E, grassi buoni, fibre, magnesio e proteine. Consumare delle prugne secche al posto di biscotti secchi per merenda, migliora il contenuto di potassio e fibre nel nostro organismo, con conseguente miglioramento del transito intestinale, ed anche questo alimento tende a farci arrivare al pasto principale con la fame smorzata.

Mariangela Rondanelli, professoressa di Scienze e tecniche dietetiche applicate all’Università di Pavia, consiglia vivamente di consumare spuntini fatti di frutta fresca, secca o oleosa ( mandorle, noci, nocciole) in quanto hanno moltissimi nutrienti e spesso possono aiutarci a controllare l peso.

Photo Credits – Sarah Glenn – Getty Images Sport – Getty Images – 183051528

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>