Frutta e verdura rendono la pelle più attraente

di Luca Bruno

Carotenoidi di frutta e verdura rendono più bella ed attraente la pelle rispetto ai risultati che si ottengono con l'abbronzatura artificiale.

carotenoidi

Le raccomandazioni di governi ed istituzioni sanitarie sul consumo di frutta e verdura per avere una vita sana sono diffuse e ripetute sempre più spesso. L’apporto nutritivo e salutare di questi cibi consente all’organismo di accumulare sostanze utili come vitamine e minerali, essenziali per il proprio corpo.
Ma una recente ricerca ha voluto aggiungere ai benefici già noti uno ulteriore, e cioè che mangiare frutta e verdura fa bene alla pelle e le rende un aspetto sano e piacevole a vedersi, spesso molto più attraente che non il risultato ottenuto grazie all’abbronzatura artificiale con i raggi UVA, oltretutto cancerogeni.

Frutti e verdure ad alto contenuto di carotenoidi sono infatti in grado di cambiare il tono della pelle, come osservato da un’equipe di ricercatori inglesi che hanno svolto in questo senso un interessante esperimento.

Alcuni volontari sono stati invitati ad osservare le immagini di alcuni partecipanti all’esperimento, prima e dopo una dieta costituita da un forte apporto di frutta e verdura – almeno 5 giorni alla settimana –.

I volontari hanno evidenziato in maniera significativa come apprezzassero maggiormente il colore dorato ed ambrato della pelle di coloro che si erano sottoposti alla dieta salutare, molto di più che non dal gruppo che presentava invece un’abbronzatura artificiale.

Frutti e verdure che contengono carotenoidi, non sono solo ottime fonti di vitamina A, ma proteggono anche contro gli effetti dannosi dei radicali liberi.

Il carotene in molti casi è responsabile dei colori intensi dei vegetali, quello arancione di albicocche, carote, mango, zucca e patate dolci, oppure quello intensamente verde scuro cone alcuni ortaggi a foglia, spinaci e cavoli.

I carotenoidi inoltre possono essere presenti, in forma di una sostanza denominata licopene in altri ortaggi e frutti come i pomodori o il pompelmo rosa.

Il modo migliore per ottenere il massimo beneficio dai carotenoidi è quello di mangiare questi prodotti crudi o poco cotti.
Cottura al vapore e bollitura possono infatti diminuire il prezioso apporto di carotenoidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>