Più a rischio di ictus entro un’ora dall’aver bevuto alcoolici

di Luca Bruno

Entro la prima ora dall'assunzione di alcoolici sembra aumentare il rischio di ictus ischemico.

drink

Notizie preoccupanti per i bevitori provengono da uno studio pubblicato on-line su Journal of American Heart Association: il rischio di ictus sembra raddoppiare nell’ora successiva al consumo di alcoolici.
Lo studio ha infatti verificato, dopo aver intervistato 390 pazienti con ictus ischemico sui loro standard di consumo di alcoolici entro i primi tre giorni dopo un attacco, che il rischio di ictus ischemico è di 2,3 volte superiore nell’ora successiva all’assunzione di alcoolici rispetto a quanto lo è nei periodi in cui non si beve.

Il rischio sembra essere lo stesso, secondo i ricercatori della Harvard School of Public Health, indipendentemente dal tipo di alcool – vino, birra o super alcool. Ed inoltre il rischio esiste anche se si è bevuto solo un bicchiere.

Lo studio ha però anche riscontrato che l’aumento del rischio risulta essere comunque di breve durata.

Un altro aspetto rilevato dalla ricerca è che, anche se il rischio di ictus è più elevato nelle ore successive ad una bevuta, questo si riduce se si era già consumato alcool in precedenza.

Tra i bevitori si è infatti osservato che le probabilità di un ictus risultavano del 30% più basse in coloro che avevano assunto alcool con moderazione nelle 24 ore precedenti, rispetto a coloro che non avevano bevuto nulla.

Fonte LosAngelesTimes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>