Esame urodinamico: quando andrebbe effettuato

di Elena Botta

La vescica urinaria è l'organo preposto per la raccolta delle urine e alla loro espulsione nei tempi appropriati

mal di pancia

La vescica urinaria è l’organo preposto per la raccolta delle urine e alla loro espulsione nei tempi appropriati e queste due funzioni sono controllate dall’apparato ortosimpatico, che durante l’accumulo dell’urina permette la distensione della parete vescicale e la chiusura dello sfintere.
Nel momento in cui la si espelle, si attiva la contrazione del detrusore e apre lo sfintere per l’espulsione del liquido urinario.
Di questo si occupano i centri nervosi preposti che sono nel cervello e nel midollo spinale, agendo in maniera coordinata e reagendo agli stimoli della vescica.
Nel momento in cui si rompono questi equilibri insorgono delle patologie come l’incontinenza urinaria, andando all’ipertrofia prostatica per l’uomo e alla dislocazione delgi organi pelvici nella donna.



Per poter comprendere l’origine di queste patologie viene effettuato l’esame urodinamico che consiste nel’inserimento di un catetere vescicale ed una sonda rettale e consiste nell’urinare all’interno di un dispositivo in grado di calcolare la portata del flusso urinario in un’ unità di tempo che consente all’urologo di avere un quadro iniziale delle alterazioni a cui indaga.
Essendo comunque una tecnica invasiva, va effettuata solo in casi in cui l’incontinenza nasconda delle patologie occulte come ad esempio il prolasso degli organi pelvici della donna.
I disordini delle vie urinarie possono essere causati da innumerevoli patologie, a volte manifeste a volte no, che coinvolgono il sistema nervoso centrale come ad esempio la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson, i traumi spinali, le patologie cerebrospinali o le malattie diemelinizzanti.
Oppure può anche trattarsi di cistite interstiziale ed anche in questo caso si può effettuare l’esame urodinamico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>