Una relazione sociale significativa riduce la percezione del dolore

di Luca Bruno

Pensare ad una persona cara aiuta a ridurre il dolore fisico.

mano_nella_mano

Pensare ad una persona cara aiuta a ridurre il dolore fisico. A tale conclusione sono giunti i ricercatori dell’Università di Los Angeles in California, che hanno pubblicato i dati di una sperimentazione clinica in tal senso sulla rivista Psychological Science. La sperimentazione è stata realizzata per verificare l’importanza delle relazioni sociali e dell’emotività che produce una relazione sul nostro benessere fisico e psichico.
Lo studio ha coinvolto 25 giovani donne con una relazione stabile di almeno sei mesi con un compagno.

Uno stimolo, una fonte di calore moderatamente intenso, è stato provocato all’avambraccio delle donne mentre esse venivano sottoposte alla visione di immagini alternativamente del proprio compagno, di uno sconosciuto o di un oggetto, una sedia.

Solo guardando le immagini dei loro partner le donne coinvolte nello studio risultavano provare meno dolore, rispetto invece a quando guardavano l’immagine di una sedia o quella di un perfetto sconosciuto.

La semplice visione del proprio partner attraverso una singola fotografia è stata in grado di ridurre il dolore.

Questa osservazione, sostengono i ricercatori, è in grado di evidenziare nuovi aspetti del concetto di come le relazioni sociali influenzano la nostra emotività e la nostra percezione del mondo: se generalmente si pensava che la presenza fisica fosse di grande aiuto, questo esperimento ha invece verificato che addirittura una foto può sortire un effetto analogo.

In un altro esperimento, compiuto in seguito, le donne riportavano una sensazione ridotta di dolore quando tenevano per mano il proprio compagno, rispetto a quando afferravano un oggetto, oppure la mano di uno sconosciuto.

I due esperimenti, valutati insieme, dimostrano il grande impatto che i nostri legami sociali possono avere sulla nostra esperienza fisica, e conferma analoghe sperimentazioni passate che sottolineavano l’importanza della relazione sociale per la salute fisica e mentale di un individuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>