Sensibilità all’ansia e depressione

di Luca Bruno

La paura di essere colpiti dall'ansia può spingere le persone che si preoccupano eccessivamente a diventar depressi.

ansia

La paura di essere colpiti dall’ansia può spingere le persone che si preoccupano eccessivamente a diventar depressi.
E’ questo il risultato di uno studio recentemente apparso sulla rivista Journal of Anxiety Disorders.
Secondo gli autori della ricerca, coloro che hanno paura di diventare ansiosi sono più facilmente preda di condizioni come la depressione, provocata appunto da un’eccessiva preoccupazione per la manifestazione di stati d’ansia.
I ricercatori, per giungere a queste conclusioni si sono basati sullo studio di una serie di questionari somministrati a 94 volontari di età media di 19 anni, che manifestavano un indice di sensibilità all’ansia (Anxiety Sensiblity) mediamente elevato.

I questionari erano costruiti in modo da evidenziare nelle risposte condizioni come eccessiva preoccupazione, ansia e depressione.

Le risposte hanno dimostrato che alti indici di sensibilità all’ansia prevedevano significativamente i sintomi della depressione.

I ricercatori hanno valutato che nelle quattro diverse categorie in cui erano stata suddivise le risposte, la paura di maturare discontrollo cognitivo, e la paura che i sintomi dell’ansia diventassero visibili agli altri sono state forti segnali di un futuro sviluppo della depressione.

Al contrario, la preoccupazione che l’ansia avrebbe provocato problemi cardiovascolari o disturbi all’apparato respiratorio, non risultavano come fattori che potessero predire l’insorgere della depressione.

Quello che risulta dalla ricerca, in breve, è che la paura di maturare problemi cognitivi legati all’insorgere dei sintomi dell’ansia, oppure la paura che i sintomi dell’ansia potrebbero avere profonde implicazioni nelle relazioni sociali o essere oggetto di una valutazione negativa da parte degli altri sono fattori che possono spingere più facilmente coloro che sono affetti da sensibilità all’ansia verso la depressione.

Una conferma di diversi studi che in precedenza avevano già collegato la depressione con la sensibilità all’ansia, e che suggeriscono perciò che trattare la sensibilità all’ansia potrebbe essere di grande aiuto per prevenire e curare la depressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>