Warfarin (Coumadin): indicazioni, effetti collaterali e precauzioni

di Cinzia Iannaccio

Il warfarin (Coumadin), fino a poco tempo fa era il migliore tra i farmaci atti a combattere il rischio di coaguli nel sangue. E’ cioè un anticoagulante. Benchè siano stati autorizzati sul mercato nuovi anticoagulanti orali meno complessi da gestire, il warfarin, rimane tra i più prescritti. Numerosi gli effetti collaterali, di un’errata somministrazione a causa di interazioni con alimenti o altri medicinali che possono indurre al rischio di un sanguinamento eccessivo e dunque emorragia. E’ un salvavita, quindi non si può evitare, ma va prestata attenzione. Ecco cosa occorre sapere.

warfarin coumadine indicazioni effetti collaterali

 

Quando e perché viene prescritto warfarin?

Il warfarin viene prescritto nei seguenti casi:

  • Se si ha un coagulo di sangue nell’area del cuore che potrebbe innescare ictus, attacco cardiaco o danno d’organo
  • In presenza di embolia polmonare (coagulo di sangue nei polmoni)
  • Se si ha un coagulo di sangue altrove nel corpo, in genere arti inferiori (trombosi venosa)
  • Un alto rischio di formazione di coaguli sanguigni nel cuore, come in alcune anomalie del ritmo cardiaco (aritmie)
  • Una valvola cardiaca artificiale meccanica che è incline alla formazione di coaguli di sangue

Effetti collaterali e sintomi

Quando si prende warfarin/ coumadin il sangue non si coagula facilmente. Serve a questo. Ma se ci si taglia accidentalmente o se si ha un forte trauma c’è il rischio di emorragia. Tale pericolo aumenta se si usano altri farmaci che fluidificano il sangue o se si hanno più di 75 anni.

  • Sanguinamento grave
  • Feci scure o sanguinamento dal retto
  • Orticaria, rash o prurito
  • Gonfiore del viso, gola, bocca, gambe, piedi o mani
  • Lividi
  • Dolore o pressione al torace
  • Nausea o vomito
  • Sintomi di febbre o influenza
  • Dolori articolari o muscolari
  • Diarrea
  • Difficoltà di movimento
  • Intorpidimento o formicolio in qualsiasi parte del vostro corpo
  • Erezione dolorosa della durata di quattro ore o più

 

Benché raramente il warfarin può anche causare la morte del tessuto cutaneo (necrosi) e gangrena che richiedono l’amputazione. Questa complicanza accade più spesso 3-8 giorni dopo l’inizio della terapia con il warfarin. Se si notano piaghe, cambiamenti di colore della pelle o della temperatura, o un forte dolore sulla cute occorre informare immediatamente il medico. Tutte le sintomatologie sopra elencate rappresentano un’emergenza medica.

Effetti collaterali meno gravi sono:

  • Gas intestinale
  • Sensazione di freddo
  • Stanchezza
  • Pallore
  • Cambiamenti del gusto degli alimenti
  • Perdita dei capelli

Quali precauzioni contro gli effetti collaterali del warfarin?

La gestione di questo medicinale è piuttosto complessa e richiede soprattutto all’inizio un prelievo costante del sangue per valutare il tempo di protrombina e l’INR correlato. Poi si possono distanziare i prelievi ogni 15-20 giorni, ma comunque sono a vita.

Va dunque avvisato il proprio cardiologo o medico curante prescrittore dell’utilizzo di integratori alimentari o altri farmaci; prima di procedure odontoiatriche (anche la pulizia dei denti) e chirurgiche è opportuno segnalare l’utilizzo del warfarin ed eventualmente sospenderlo (sostituendolo per il periodo opportuno stabilito dal medico, con l‘eparina) o diminuirne i dosaggi, ma è assolutamente vietato il “fai da te”. Vanno evitati sport da contatto e può essere utile portare nel portafogli un documento che attesti l’utilizzo di questo medicinale in caso di incidente improvviso.

 

Potrebbero interessarvi anche:

Effetti collaterali dell’eparina

medicinali maggiormente prescritti in Italia

 

Foto: Thinkstock

 

 

Commenti (1)

  1. Questa è una buona farmacia europeo che offre veloce per l’Italia che uso http://medicineronline.net/ senza prescrizione chiesto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>