Infiammazione del tendine rotuleo

di Elena Botta

Abbiamo parlato del dolore al ginocchio e dell'infiammazione del menisco e oggi vogliamo parlare di un'altra infiammazione tipica di questa articolazione: quella del tendine rotuleo

2244215979_776e856980

Abbiamo parlato del dolore al ginocchio e dell’infiammazione del menisco e oggi vogliamo parlare di un’altra infiammazione tipica di questa articolazione: quella del tendine rotuleo.
Il tendine rotuleo è quella porzione di ginocchio che collega la tibia alla rotula e si trova precisamente sotto la rotula e sopra la parte superiore della tibia.



Questo, a differenza del menisco, è un tendine molto robusto e si rompe soltanto in casi eccezionali e a causa di un errore dell’atleta (come avvenne per il famoso giocatore Ronaldo, qualche anno fa); il tendine si infiamma o addirittura si rompe quando, ad esempio si pratica un’intensa attività sportiva e si è in sovrappeso, oppure se l’atleta pratica la corsa su terreni molto accidentati (ad esempio è molto pericolosa in questo senso la skyrace, la corsa in montagna).
Il sintomo classico della tendinite è un dolore che parte da modesto fino ad arrivare a ben percepibile nella zona centrale del tendine, ma che con il riscaldamento svanisce e quindi fa credere allo sportivo che non si tratti di nulla di grave.
Così come il dolore al tallone e la fascite plantare, anche l’infiammazione del tendine rotuleo è una patologia molto comune in coloro i quali praticano la corsa, sia a livello amatoriale, che a livello agonistico.
Nei casi non gravi di solito la tendinite può guarire spontaneamente quando vengono sospesi gli allenamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>