Carboidrati a fine pasto per ridurre il picco di glicemia

di Ma.Ma.

Carboidrati a fine pasto per ridurre il picco di glicemia? Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Bmj Diabetes Research and Care, in cui sono stati testati diversi ordini di assunzione degli alimenti.


Sedici le persone che hanno preso parte allo studio. A loro è stato chiesto di consumare lo stesso pasto, composto da pane, pollo, insalata e succo d’arancia tre volte, ma in ordine diverso. Mangiando i carboidrati alla fine, la glicemia dopo il pasto è risultata metà di quella che avevano quando invece li mangiavano all’inizio, e il 40% più bassa rispetto a quando tutti gli alimenti venivano consumati insieme. Gabriele Riccardi, docente di endocrinologia dell’università Federico II di Napoli e membro della Società italiana di diabetologia (Sid), commenta i risultati dello studio:

Si sa già, anche da studi precedenti, che se all’inizio del pasto ci sono alimenti ricchi di fibre, come la verdura, queste hanno un effetto sia di migliorare il senso di sazietà, sia rallentare l’assorbimento del glucosio

Ti potrebbe interessare anche:

Pasta al dente da preferire al pane per rimanere in forma

Come tenere sotto controllo la glicemia a tavola

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>