Ictus e igiene orale

di Elena Botta

L'igiene orale ha un'influenza rilevante sul cuore e tutte le patologie che ne derivano

sorriso

L’igiene dentale e le malattie cardiovascolari hanno un’attinenza e comunicano influenzandosi una con l’altra.
L’igiene orale ha un’influenza rilevante sul cuore e tutte le patologie che ne derivano ed è stato rivelato da una ricerca dell’Università di Bristol in cui il dott. Howard Jenkinson ha sottolineato che una scarsa igiene orale può aumentare i rischi di attacco cardiaco.
Questo è causato da un batterio che si annida in bocca che è anche il responsabile di carie e altre patologie gengivali.



Questo batterio determina la formazione di coaguli nel sangue che potrebbero determinare infarti ed ictus.
Essendo facente parte della famiglia degli streptococchi può diffondersi nel sangue attraverso le piastrine e può insidiarsi tramite le gengive sanguinanti.
Servendosi delle piastrine, questo batterio riesce a crearsi una sorta di scudo che lo protegge dagli anticorpi del sangue che tenderebbero a debellarlo spontaneamente e dagli antibiotici che risulterebbero inutili per riuscire a trattare l’infezione.
Queste aggregazioni di piastrine possono creare dei coaguli nel sangue, oppure delle escrescenze sulle valvole cardiache o addirittura infiammare i vasi sanguigni bloccando così l’afflusso di sangue al cuore.
Quindi la scarsa igiene orale può provocare dei sanguinamenti gengivali che aumenterebbero il rischio della proliferazione di questi batteri, permettendo loro di entrare nel sangue e formare coaguli.
E’ molto importante, per prevenire delle patologie cardiache curare l’alimentazione, fare attività fisica, ridurre il consumo di bevande alcoliche e lavarsi i denti minuziosamente armandosi di spazzolino e filo interdentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>