Forte associazione tra obesità e tumori

di Luca Bruno

Un recente rapporto identifica l'obesità come uno dei più importanti fattori scatenanti di diverse forme di tumore.

bilancia1

L’Istituto Americano per la Ricerca sul Cancro ha recentemente pubblicato un rapporto che identifica l’obesità come uno dei più importanti fattori scatenanti di diverse forme di tumore.
Circa 100.500 nuovi casi di cancro all’anno, secondo questo rapporto, hanno l’obesità come fattore scatenante.
L’analisi si basa su dati aggiornati e su un rapporto sulla diffusione dei tumori realizzato da un gruppo di esperti all’inizio di quest’anno.

Questa l’incidenza dei nuovi tumori associati all’obesità:

Seno: 33.000 casi all’anno.

Endometrio: 20,700 casi all’anno.

• Rene: 13.900.

Colon-retto: 13.200.

Pancreas: 11.900.

• Esofago: 5.800.

• Colecisti: 2.000.

Secondo i ricercatori quest’elenco sarà ancora più preciso e completo quanto più la ricerca approfondirà i dati raccolti. Altri tipi di tumore infatti sono ritenuti legati al sovrappeso o all’obesità, il tumore al fegato, il mieloma multiplo, ed alcune forme di leucemia.

L’eccesso di peso aumenta il rischio di cancro in diversi modi: per il tumore al seno e il cancro dell’endometrio, sembra esserci per esempio un problema di estrogeni, che restano in circolo nelle donne sovrappeso dopo il periodo della menopausa, e sono considerati uno dei fattori di rischio per lo sviluppo di tumori.

Per il cancro all’esofago per esempio, l’obesità può provocare più facilmente il reflusso gastrico, che danneggia la parte superiore dell’esofago.

Anche l’insulina gioca un ruolo importante: resistenza all’insulina ed alti livelli di insulina elevati si riscontrano con frequenza nelle persone obese, e l’insulina è un fattore di crescita cellulare molto potente, che potrebbe favorire lo sviluppo delle cellule umorali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>