Sono giovanissimi i nuovi medici italiani

di Roberto Fassi

A medical assistant holds an insulin pen

La buona notizia c’è: cresce il numero dei medici in Italia. In generale il 69% ha un’età compresa tra i 24 e i 29 anni, con un picco del 95% in Abruzzo che ha il primato dei più giovani futuri medici di medicina generale di sesso maschile (l’età media è di 26,7 anni), mentre le donne più giovani sono nel Lazio (27,7 anni). Il 21% ha invece un’età tra i 24 e i 29 anni con un picco del 44% in Basilicata. Il 6,5 % ha invece tra i 35 e 39 anni (il 22,2% in Umbria), un residuale 3,5% ha più di 40 anni con un’impennata in Sardegna dove troviamo le donne meno giovani (età media di 34,4 anni), mentre i neo formandi di sesso maschile più avanti con l’età si trovano in Basilicata (31,8 anni).

Anche tra i corsisti i medicina solitamente domina il rosa a conferma di un trend ormai riconosciuto nella professione Medica: le donne sono la maggioranza: sei su dieci sono femmine. Un divario che diventa ancora più marcato in Piemonte(31% uomini vs 69% donne). Statistica ribaltata nella Provincia Autonoma di Trentocon il60% di uomini versus il 40% di donne.

I neo corsisti laureati da meno di cinque anni sono l’85,4% equamente dislocati in tutte le regioni italiane, ad eccezione dell’Umbria dove i camici bianchi hanno scelto di accedere al corso di formazione in Mmg dopo 5-9 anni dalla laurea. Ma il primato dei camici bianchi con una fortissima presenza di medici laureati da ben 10-14 anni va alla Calabria (il 14%).

Secondo gli esperti, l’elevata età media dei vincitori di concorso, in gran parte però laureati da meno di cinque anni mostra come siano molti gli studenti in medicina che impiegano ben più dei sei anni previsti dal programma di studi per arrivare alla laurea. E questo è solo uno dei tasselli che dilata a dismisura il percorso formativo necessario ad accedere alla professione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>