Chi è assillato dai debiti è più a rischio di obesità

di Luca Bruno

Secondo i dati di una ricerca svolta attraverso interviste mirate hanno infatti verificato che le persone indebitate sono più a rischio di obesità.

soldi

E’ uno studio singolare, quello condotto da un’equipe di ricercatori tedeschi, ma che può far luce su un aspetto finora non considerato del rapporto tra salute e condizioni socioeconomiche nell’individuo.
Secondo i dati di una ricerca svolta attraverso interviste mirate hanno infatti verificato che le persone indebitate sono più a rischio di obesità.
“Eccessivamente indebitati”, questo il termine utilizzato dai ricercatori, identificava per gli studiosi quelle persone che si trovavano nell’impossibilità di estinguere i propri debiti in un lasso di tempo ragionevole.

Le interviste sono state somministrate ad un campione di 949 persone che erano in vario modo seguite da due centri tedeschi specializzati in servizi di counseling perchè avevano problemi di insolvibilità, e sono state comparate con i dati raccolti in una ricerca parallela su un campione di 8318 persone che avevano partecipato ad un sondaggio sulla salute attraverso interviste telefoniche nel 2003, che per i ricercatori potevano essere presi a modello di popolazione standard non afflitta da debiti.

I dati comparati hanno dimostrato che le persone indebitate, mediamente più giovani, meno istruite e, naturalmente con meno risorse economiche, risultavano essere con maggiori probabilità depresse, in sovrappeso o obese.

Se nel gruppo di controllo l’obesità toccava la percentuale dell’11%, nel gruppo degli indebitati essa sfiorava il 35%. Tra le conseguenze collaterali risultava anche una maggior propensione al fumo.

Come spiegare questi dati?
Secondo i ricercatori i fattori di rischio possono essere molteplici: innanzitutto potrebbe essere preso in considerazione il fatto che le persone con problemi di carattere finanziario, per via di fattori piscologici come lo stress e la depressione, tendono a cercare nel cibo una forma di compensazione ai problemi che li assillano, ma una spiegazione potrebbe anche essere quella che le scarse disponibilità economiche possono fa prediligere alimenti a basso costo, dagli “snack”, ai prodotti da fast-food, che sovente sono anche quelli più ricchi di grassi e meno salutari.

Visto l’aumento considerevole della condizione di indebitamento delle famiglie in occidente dunque (i ricercatori tedeschi hanno stimato che il 7,6% delle famiglie tedesche, 3 milioni, sono da considerarsi nella categoria “eccessivamente indebitati”) questi dati dovrebbero far riflettere su uno degli aspetti meno chiaramente evidenti ma la cui influenza è tuttavia determinante per quanto riguarda lo stato di salute delle persone.

Fonte ReutersHalth

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>