Dormire insieme al bambino un fattore di rischio significativo per la SIDS

di Luca Bruno

Più della metà dei casi di sindrome della morte improvvisa del lattante, identificata dall'acronimo inglese SIDS, sembra essere provocata dalla condivisione dello stesso letto e dall'uso di droghe ed alcool nei genitori.

bimbo

Più della metà dei casi di sindrome della morte improvvisa del lattante, identificata dall’acronimo inglese SIDS, sembra essere provocata dalla condivisione dello stesso letto, e dal fatto che i genitori abusano di sostanze stupefacenti o alcool.
E’ quanto risulta da uno studio effettuato da ricercatori dell’Università di Bristol e dell’Università di Warwick e recentemente pubblicato su BMJ.

I ricercatori hanno analizzato 80 casi di sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS) in un area dell’Inghilterra sud occidentale occorsi tra il gennaio 2003 ed il dicembre 2006.

Nel 54% dei casi il decesso si è verificato quando genitore e bambino condividevano dormendo lo stesso letto, nel 31% dei casi il genitore aveva invece fatto uso di sostanze stupefacenti o alcool prima di condividere lo stesso letto, e nel 17% dei casi il decesso è avvenuto quando genitore e bambino dormivano sullo stesso divano.

In un quinto dei casi bambini i bambini sono stati trovati con un cuscino accanto, ed un quarto di questi erano in fasce, situazioni che, secondo i ricercatori possono essere importanti fattori di rischio.

Lo studio includeva una serie di gruppi sociali molto variata, ed analizzando i dati si è verificato che i fattori di rischio non sono collegati al benessere economico della famiglia, risultando essere analoghi in tutta la comunità.

Secondo i ricercatori il posto più sicuro dove far dormire il bambino nei suoi primi sei mesi di vita è nel proprio letto, separato da quello dei genitori. I genitori dovrebbero evitare di trovarsi nella condizione in cui potrebbero addormentarsi a fianco di un bambino piccolo, e soprattutto evitare di dormirci insieme se si sono usate droghe o alcool.

La sindrome della morte prematura del lattante, concludono i ricercatori, è in gran parte prevenibile, occorre però che i genitori adottino le giuste pratiche e precauzioni con i bambini.

Commenti (3)

  1. Dear Geradine,I have been thinking about you over the years, and elaiceplsy recently. I was not surprised to see your lovely book. It is a pleasure to have. It has your spirit, and the goodness of life all over it!I was particularly grateful to see the cultural aspect of the stories and to read what has come of a few women I have worked with. You and I worked together for a very short time while I was at Pokagon Band, Potowatomi Indians in Dowagiac, MI. I always appreciated your card you sent to me when I left. I have carried you in my heart fondly.A lot has taken place for us both over the years. I have taken a bit of time in the UK to study healing of people and animals across the lifespan and spiritual counseling. I wonder if there is a way we could meet for a meal, or a lake walk? I would love to be in touch with you~ My phone number is (616) 375-0052. I can also be reached by my email, .I wish you every blessing on your journey. With much love, Lisa

  2. Dear Geradine,I have been thinking about you over the years, and elaiceplsy recently. I was not surprised to see your lovely book. It is a pleasure to have. It has your spirit, and the goodness of life all over it!I was particularly grateful to see the cultural aspect of the stories and to read what has come of a few women I have worked with. You and I worked together for a very short time while I was at Pokagon Band, Potowatomi Indians in Dowagiac, MI. I always appreciated your card you sent to me when I left. I have carried you in my heart fondly.A lot has taken place for us both over the years. I have taken a bit of time in the UK to study healing of people and animals across the lifespan and spiritual counseling. I wonder if there is a way we could meet for a meal, or a lake walk? I would love to be in touch with you~ My phone number is (616) 375-0052. I can also be reached by my email, .I wish you every blessing on your journey. With much love, Lisa

  3. I break up with my gym at least once a year, and it can be invigorating!I tolalty agree with your pro list. Exciting about getting a bike trainer, and this way you can think outside the box. By the way, I love that you’re still going that often with your little belly!We’ve bought a few weights each year, and for our anniversary last year got a small weight machine. I now love working out at home and only use the gym to swim .if only we could get our own pool!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>