Scoperta molecola dell’abbronzatura sicura

di Fabiana Commenta

Scoperta la molecola che favorisce l’abbronzatura sicura. Lo studio.

sole-1

Si chiama Trpv4 ed è una molecola appena scoperta che potrebbe rappresentare la svolta per combattere i tumori della pelle, il melanoma evitando le scottature e favorendo l’abbronzatura sicura. 

 

Scoperta dai ricercatori dell’Università di Duke in uno studio pubblicato sulla rivista Pnas, la nuova molecola potrebbe essere utilizzata anche per poter mettere a punto delle creme anti-scottature, mettendo fine alla parola “rischio” quando si parla di esposizione solare. 

In pratica quando ci si espone al sole i raggi ultravioletti di tipo B aiutano le cellule della pelle a produrre molecole (come la vitamina D), ma una sovraesposizione a questi raggi solari può arrivare a causare danni al Dna e causare malattie della pelle come il melanoma. 
E quando l’esposizione al sole è stata eccessiva compare la scottatura, anche dolorosa: i ricercatori sono partititi proprio dalla presenza della scottatura per poter comprendere i meccanismi legati al segnale del dolore e del prurito associato alle scottature.

Le scottature vengono scatenate proprio dalla molecola Trpv4 e da un canale di ioni che controlla i livelli di calcio.

CONSIGLI PER ABBRONZARSI IN SICUREZZA

Attraverso un esperimento sui topi, i ricercatori hanno scoperto che i raggi ultravioletti farebbero scattare l’attivazione della Trpv4 che consentirebbe a sua volta l’accesso di un numero di ioni calcio all’interno della cellula. Che che si viene e a creare è un meccanismo continuo secondo cui le molecole di calcio fanno scattare l’attivazione di un’altra molecola detta endotelina che stimola la Trpv4 per l’accesso di altri ioni calcio. 

LA MIA PELLE, SITO DEL MINISTERO DELLA SALUTE CONTRO IL MELANOMA

Secondo i ricercatori la scoperta della Trpv4 rappresenta la svolta per poter prevenire e trattare le scottature solari, ma anche le malattie croniche provocate dall’eccessiva esposizione al sole, dal melanoma all’invecchiamento precoce della pelle causato proprio dai raggi solari.

Al momento siamo in presenza solo di un primo studio che rappresenta però la prima fase per poter mettere a punto anche delle nuove creme solari anti scottatura contenente gli inibitori della Trpv4 in modo tale da poter garantire una migliore protezione durante l’esposizione al sole.

 

Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>